il contadino e la sinergia - di Barbara



Quando l'autunno scorso decisi di provare a coltivare un piccolo orto sinergico l'inizio non fu proprio facilissimo,nessuno da queste parti sembrava averne mai sentito parlare e mio padre,contadino "tradizionale"canzonava me col mio librone e il quadernetto degli appunti presi un pò in rete e un pò dai suggerimenti di un'amica "da che mondo e mondo le verdure si fanno con la zappa mica coi libri".
L'idea di rinuciare a concimi chimici e pesticidi,non lavorare la terra e associare le piante tra loro in modo che si aiutino a vicenda a tenere lontano i parassiti e crescano più rigogliose non è facile da accettare.
Io comunque non ho mollato e il mio piccolo orto lungo 3 metri pian piano ha preso forma,ho adattato un pò alla mia situazione quello che ho trovato sui libri e quando è arrivato il momento di piantare l'ho fatto in contemporanea con mio padre e con le stesse piantine,il fatto che le mie crescessero meglio e molto più in fretta senza che io facessi nulla se non innaffiare ha tolto tante sicurezze al contadino tradizionale!!!
Il fatto che si pavoneggiasse davanti ai suoi amici dei risultati del mio metodo è stata una grande soddisfazione e ancora di più lo è stato vederlo armeggiare questa primavera per creare il SUO orto sinergico,grande molto più del mio,ben 15 metri...sono invidiosa lo ammetto :P
ed ecco il mio ad inizio stagione:

 
 ed il suo a stagione più avanzata:

 

Passare dai metodi di coltivazione tradizionale al sinergico non è semplicissimo,capita un afide e mio padre parte in quarta a cercare un insetticida,non è facilissimo limitarsi ai macerati e aspettare che la natura faccia il suo dovere,per fortuna almeno per ora è andata bene e sono arrivati i rinforzi

 
   Col tempo si spera di raggiungere un equilibrio tra i parassiti e i loro predatori e magari si mette in conto che qualcosina la mangeranno anche gli insetti,l'importante è che ce ne sia per tutti!
L'estate avanza e arrivano anche i primi frutti,questi sono i miei Caroselli leccesi,molto più dolci dei comuni cetrioli,anche loro sono stati derisi ma alla prova assaggio hanno superato l'esame.



Ed ecco i primi pomodori,oggi ne abbiamo raccolto qualcuno,sono diventati enormi!


Una cosa che devo imparare a considerare è l'ingombro che avranno le varie piante una volta cresciute,per adesso sono molto ma molto brava ad ottenere l'effetto giungla,considerate che le piante in questa foto ora sono come minimo grandi il doppio












Consiglio a chiunque abbia un pò di terreno a disposizione di provare quest'esperienza,non ne serve molto,portare sulla nostra tavola quello che abbiamo coltivato noi è una gran soddisfazione e se anche voi avete in famiglia qualcuno che crede di saperlo fare molto meglio di voi la soddisfazione sarà come minimo raddoppiata!!!




12

Pomeriggio al B&B - by tyziana


DSCN7404
E’ stato un pomeriggio bello ed interessante, organizzato così, quasi impulsivamente, con la mia amica Tiziana del B&B Bentu Estu, di cui vi ho già parlato qui.
Avevo deciso da tempo di  portarle  alcune piantine di graminacee, cresciute spontanee del mio prato, e qualche pianta creata da talea,  che  penso  possano stare bene nel suo giardino ed ho approfittato di questa occasione  per regalargliele.
5

Un giardino di sughero e agapanthi–by Josie

In Maremma c’è un B&B con un giardino dal sapore mediterraneo, un po’ come vorrei che riuscisse il mio. Il giardino è sistemato su un dislivello attraversato da un sentiero che conduce alla  casa, ombreggiata da un enorme sughero.
giugno luglio 2012 116
giugno luglio 2012 122
I cespugli di lavande, santoline, teucrium fruticans ed altre essenze mediterranee danno tocchi d’argento che mettono in risalto il vero protagonista delle fioriture: l’agapanto.
7

Estate - by Delia


Quadro generale del mio giardino in estate? Non è possibile, troppo caos, generato dalla crescita smisurata di tutto. Purtroppo il caldo non permette di fare molto, quindi i lavori di potatura procedono abbastanza lentamente, un pezzo per volta. Inoltre quest'anno gli insetti sono numerosissimi, sia quelli graditi che gli sgraditi. 
 Api, farfalle, ma anche tante tantissime zanzare, da non poterne più.... Con giugno sono sbocciate le mie clematidi, la Black Prince, la Piilu (foto sotto) e la Purpurea plena elegans (foto sopra). Nell'orto ho lasciato che il prezzemolo facesse i semi per disseminarsi,  e insieme ai coreopsis gialli i suoi ombrellini vaporosi danzavano.


 Questa è la Stipa seminata da me due anni fa, ci sta benissimo di fianco alla piccola scala che porta alla piccola piscina. Che pianta meravigliosa!
 Sull'altro lato della stessa scala, l'Origanum Aureum fiorisce di bianco insieme alla Lavandula Hidcote Blue, e fanno impazzire farfalle e insetti.... ho tardato a potare in questa zona poichè mi dispiaceva per loro.
 Alcune delle mie piccole succulente si stanno riprendendo dopo un periodo di quasi totale abbandono da parte mia, e riacquistano importanza nella zona bbq con un piccolo coperchio datato
 In questi giorni la Tulbaghia violacea fiorisce a profusione, e durerà fino alla fine della stagione. Di lato la Veronica longifolia

 Agapanthus Peter Pan, versione ridotta e di un azzurro tenue, la sua fioritura è davvero breve....
 Ecco, Eryngium proveniente dal supermercato che si presta ad una versione Shabby insieme alla mia panchina azzurra un po' scolorita. Devo dire che tutte le piante prese in "quel" supermercato sono andate benissimo: echinacee, hoste, geranium, aquilegie!

 Rosa e azzurro.... Hydrangea macrophylla "salvata" da mio marito da una morte certa, ed Agapanthus africanus azzurrissimo!!!
In questa foto qua sopra si intravede un po' il caos di cui parlavo all'inizio...Salvia nemorosa, Tulbaghia al centro, e sullo sfondo Lavandula dentata
 Difficilissimo fotografare le farfalle....si accorgono subito (fiore di menta)!!!
 Crocosmia Lucifer, fiorita dopo due anni, si fa di sicuro notare!!!!
 Di questa Salvia non ricordo il nome, anch'essa fiorita dopo due anni, qualcuno la riconosce? Foglie basali enormi a rosetta, fiori screziati e grandi....

10

Voglia di Sardegna? C’è Bentu Estu! - by tyziana

DSCN6636
…….e se dopo l’ultimo post a qualcuno di voi fosse venuta voglia di una vacanza in Sardegna?  Niente paura c’è Bentu Estu!
11

Sulla strada del mare…. - by tyziana

DSC01783
Lo so, vi domanderete di chi è questo giardino meraviglioso, con questa esplosione di blu!
E’ la mia spiaggia del cuore  e si trova lungo  la costa a sud est della Sardegna, a Villasimius.
9

In giardino dopo i 40…….. - by tyziana

DSCN6955
No, ma che avete capito???
Non parlo di un’esperienza di giardinaggio dopo i 40 anni, ma di una giornata in giardino dopo i 40° di questa torrida giornata di inizio luglio!!
Non ho messo il naso fuori dalla porta se non dopo le sette di sera. Fuori l’aria  pareva fuoco.
In giornate così, o sei al mare e ti godi la giornata, oppure ti rifugi in casa con porte e finestre chiuse e se ce l’hai, con l’aria condizionata o il ventilatore.
Comunque, si fa l’ora dell’innaffiamento serale ed esco fuori, con il pensiero di qualche sofferenza in giardino. Fortunatamente, l’innaffiamento del mattino  ha salvaguardato praticamente tutto e tiro un sospiro di sollievo.
6

Polemonium caeruleum, mai più senza! - by tyziana


DSCN6929
Un’altra gran bella soddisfazione dal pot ghetto e soprattutto dal Seeds of Love di Isabelle  ( a proposito: amici, state conservando i semi per il prossimo del gennaio 2013?  Winking smile) si chiama Polemonium caeruleum ed è una bellissima pianta perenne che ama l’ombra fresca, o almeno è quello che leggo sul web sulle sue caratteristiche.
Io l’ho seminata in una grande vaschetta di terracotta, destinata temporaneamente,  alla fine dell’inverno, come semenzaio, ma diventata senza dubbio la sua  “casa” definitiva!
Sviluppatasi rapidamente, ha colonizzato tutta la vaschetta in poco tempo,

DSCN6900 2
tanto che ho dovuto togliere da subito le piantine di Orlaya, che ho poi trasferito ovunque in giardino.
Non l’ho mai trasferita da dove l’ho posizionata per tutto il tempo e, poverina, in questo periodo di sole impietoso, si ritrova ad avere una posizione soleggiata fin dal pomeriggio, ma le piantine sembrano belle robuste e con le giuste innaffiature, pare non soffrire affatto, tanto che ha finalmente cominciato a fiorire generosamente!
DSCN6902
DSCN6907
DSCN6911
DSCN6930
Per me che amo l’azzurro,  ammirare una simile fioritura in giardino, in luglio,  con 40° di temperatura,  è un sogno!  *-*   Sarà insomma uno dei miei “mai più senza”!!
DSCN6927
9
Back to Top