Una bordura piena di contrasti! - by tyziana

DSCN4113
Sì sì, lo so, avevo annunciato un post con un aggiornamento sull’angolo relax in giardino, ma non potevo non parlare di questa giornata straordinaria insolitamente uggiosa per il mese di giugno! ^^
Stamattina al risveglio, infatti, una  pioggia leggera ma costante  ha rinfrescato l’aria e il giardino, che ha assunto un aspetto verdissimo e lussureggiante.
6

Una rosa ‘shabby chic’ ^^ - by tyziana

DSCN9413-001
Ancora non ha un nome, non sono riuscita ad identificarla ed ho chiesto aiuto agli esperti.
8

Bouquet selvatico - by tyziana

DSCN9089
Eccomi qua, appena rientrata a casa dopo il  week end  passato  nel nord della Sardegna, in visita da parenti.

Durante tutto il viaggio d’andata, ammiravo il paesaggio  familiare,  ma allo stesso tempo insolitamente lussureggiante ai primi di giugno.
Carote selvatiche in fiore, scabiose lilla, convolvoli rosa, malva spontanea rosa, angeliche gigas bianche, rovi in fiore, e viccia cracca ovunque a creare un quadro stupendo lungo tutta la super strada.
Purtroppo non avevamo il tempo di fermarci  per scattare foto e vi rimando ad un mio vecchio post, realizzato nello stesso periodo
8

Le "dorate" - by Delia

Per rendere un giardino interessante a mio parere non possono mancare le piante cosiddette da me "dorate", cioè che possiedono un fogliame di una tonalità verde acido che ben contrastano con i verdi circostanti, e che illuminano delle zone altrimenti un po' anonime o troppo uniformi. Insomma, per spezzare e catturare l'attenzione.
Io ne ho scelto diverse, e in questo post ve le mostrerò sperando di convincere pure voi ad utilizzarle.
La pianta che da me viene meglio è l' Origanum aureum, sia per il suo portamento compatto, sia perchè si sposa alla perfezione con i miei muri a secco, avvolgendone le pietre e ricadendo morbidamente da essi.
Ormai lo metto dappertutto, e dappertutto fa un figurone, sempre posto a bordura nelle aiuole per questa sua natura avvolgente.
13

THE WONDERFUL PEONIES DAYS! - by Dodi


 I "giorni delle peonie" arrivano tutti gli anni, ma non si sa esattamente quando. Possono cadere tra la fine di aprile e la prima decade di maggio, ma a deciderlo sono loro e le condizioni meteo. Li aspetto con trepidazione per 360 lunghi giorni chiedendomi, man mano che si avvicina il loro momento: "Riuscirò a vedere le peonie fiorite quest'anno?"
E sì perché le peonie in questione non sono quelle del giardino - che tengo d'occhio come il latte sul fuoco, pronta ad immortalare ogni petalo che si apre - bensì quelle selvatiche (paeonia officinalis), che si mostrano solo per pochissimi giorni - non più di 3 o 4 - nei recessi boscosi del Carso.
Bisogna avere il tempo ed il modo di andarci. Che disdetta se i giorni della massima fioritura cadono giusti giusti nella settimana lavorativa! Alla domenica si trovano solo qualche fiore mezzo avvizzito o i petali caduti e l'appuntamento è rimandato di un intero anno.
E che guaio se la stagione è inclemente, come quest'anno. Il freddo, la pioggia e il vento strapazzano le belle ma fragili corolle e quando torna il sole si scopre che lo spettacolo è finito prima ancora di cominciare.
Per questo metto soprattutto le foto dell'anno scorso. Il fantastico "peony day" del 1 maggio 2012!
Lo spettacolo comincia in sordina. Occhi bramosi scrutano il sottobosco alla ricerca di un baluginio colorato, di un lampo rosa carico rivelatore di una corolla aperta. Scatta la gara con gli amici: ognuno vuol essere il primo a scoprire la prima peonia fiorita. Perché è come con i funghi: trovata una, saltano fuori poi tutte le altre.


 Ed eccole mostrarsi senza pudori sul palcoscenico, illuminate come un faretto dai raggi di sole che filtrano tra il fogliame. Veli di seta leggera rosa e magenta a momenti nascondono, e a momenti rivelano, un cuore di monili dorati. Sembrano ieratiche principesse cinesi avvolte nelle sete più preziose che danzano flessuose alla minima carezza del vento.
La gara prosegue: ognuno tiene il conto delle peonie che riesce ad avvistare. Chi vincerà quest'anno?
In realtà vinciamo tutti quanti: la bellezza di cui riempiamo i nostri occhi e la gioia che proviamo nel vedere così tante meraviglie mostrarsi libere, nel loro ambiente naturale, è il prezioso bottino che ognuno porta a casa.
Crescete e moltiplicatevi belle peonie. Arrivederci al prossimo anno, sperando di trovarvi sempre più belle e numerose
5

Ho vinto!!!! Grazie Promesse de Fleur!!!!! - by tyziana

logo_promesse
Su suggerimento della mia cara amica Isabelle, ho partecipato  più di un  mese fa ad un concorso fotografico. "le plus beau mariage vegetal",  indetto dall'azienda florovivaistica francese Promesse de fleurs, con questa foto della mia rosa ‘Mme Alfred Carriére’ fiorita abbinata al  Wisteria floribunda ‘Black Dragon’
DSCN0543
Con l’aiuto dei miei amici di Facebook,  che ho invitato a votare, ho avuto ai primi di maggio la bellissima notizia che la mia foto era arrivata al 10° posto  in classifica, su oltre 150 partecipanti, e che avevo vinto in premio un buono di €. 20,00 da spendere fra piante e bulbi presenti in catalogo!!!!   Yuppieeeee!!! Non mi sembrava vero!!!  ^_^
Ho quindi scelto sul catalogo on line alcune piante che potevano interessarmi, da aggiungere in giardino in alcune bordure e ieri è finalmente arrivato il pacco!
DSCN8324
DSCN8325
DSCN8356
Per la nuova bordura al sole ho scelto altre due Salva nemorosa caradonna, da unire all’altra già presente , per fare massa ed un bel colpo d’occhio
salvia-nemorosa-caradonna-71109-1DSCN8339
Sempre sui toni del viola ho scelto un bellissimo Penstemon ‘Alice Hindley’
penstemon-alice-hindley-7350-1
DSCN8334
poi un piccolo Aster ericoides blue wonder, non avendo nella mia collezione di Aster una varietà ericoides,  fiore piccolissimo  e fioritura abbondanteaster-blue-wonder-7206-1
DSCN8346E per finire, non poteva mancare una bella graminacea, ( le adoro! ) ed ho scelto una specie che ancora non avevo in giardino, un Panicum virgatum ‘Rehbraun’,
panicum-virgatum-rehbraun-81206-1
DSCN8332
mi è piaciuto molto per i colori nella foto, somiglia vagamente alla Stipa arundinacea che ho già,  e   spero proprio che diventi così bello!
I vasetti sono  di piccole dimensioni, ma le piante sono già abbastanza avviate, credo che cresceranno molto velocemente non appena trapiantate.
Vorrei ringraziare  tutto lo staff di ‘Promesse de Fleur’, per l’occasione avuta ed   in particolare  Mme Julie Bérest, che mi ha comunicato via mail  la bella notizia, e tutti tutti gli amici di Facebook che hanno votato la mia foto e mi hanno permesso questa bella vincita! Grazie di cuore a tutti! Smile
Firma post
8
Back to Top