Un cappello fiorito al Chelsea Flower Show! - by Nadia


Signore e Signori, vi presento un’ospite speciale al Furighedda gardening!!
La mia cara amica Nadia, a cui ho dato l’incarico di fare un reportage per il blog, ci racconterà la sua avventura al Chelsea Flower Show 2014!!
Buona visione! Winking smile
Tyziana
foto
Avevo deciso, dopo un periodo ostile, di farmi un regalo per realizzare un sogno da tempo accarezzato: la mostra di fiori e giardini più ambita...il Chelsea Flowers Show..!!!!
E allora che aspetto ?! Detto, fatto...si parte..!!!!
Valigia tecno e cappello rètro che avevo decorato per gioco....

5

All’inizio era una nigella…–by Josie


Furighedda atto I: "ma sai che, Evaristo...se ci si buttassero un pugnetto di semi di nigella selvatica ? no, ti sei appostato per settimane per prenderli, almeno adesso li usiamo... dai, tanto mica spunteranno tutte, abbonda!"
8

Il papavero “arruffone” - by tyziana

DSCN0100-001
Sembrerebbe il titolo di una canzone dello Zecchino d’Oro! Smile 
E’ invece il nome con cui ho battezzato il mio Papaverum somniferum nato spontaneo nella bordura del piccolo quadrato di prato in giardino.

In realtà dovrebbe essere figlio del Papaver 'Pink Heirloom'   che avevo ottenuto da seme due anni fa ed era bellissimo
3

San Casciano dei Bagni: piccolo borgo, grande panorama–by Josie

re IMG_8563
San Casciano dei Bagni è un piccolo borgo al confine sud della Toscana.
Un gruppo di vecchie case appese attorno ad un panorama che non ti stancheresti mai di contemplare.
Colline e colline, come un mare verde.
Ti siedi su una panchina di legno della piazzetta, all’ombra, e guardi. Senza fare nient’altro, ti riempi gli occhi.
Quando sei sazio, il piccolo paese ti aspetta.
Un glicine morbido su un portale merlato, la torre del Palazzo Comunale, la chiesa.
2

Giugno: è tempo di potature e di talee! - by tyziana

10458390_10203631539983303_3336663417186716308_n
Giornata  assolata ed afosa oggi, domenica.
Al mare non ci vado, perchè non sopporto il caos, preferisco di gran lunga passare il primo mattino a passeggiare in giardino, ancora bello dopo il fresco della notte.
589 
Ho notato però che alcune piante, come gli Origanum,
5891
la Perovskia
DSCN9893
e gli aster, avevano bisogno di una potatura e ne ho approfittato per fare delle talee.
DSCN9897

DSCN9914
DSCN9905
In attesa di preparare tutto l’occorrente metto le talee appena potate nelle mie “xiveddas”, le insalatiere di terracotta sarde fatte a mano. Solitamente servono per fare dolci, ma noi le abbiamo sistemate in giro per il giardino per lasciare sempre a disposizione del mio gatto Pepito dei punti di ristoro in estate
DSCN9890
preparato l’occorrente, terriccio mischiato con sabbia e vermicullite, preparo i vasetti con il fondo di argilla espansa e le talee.
Comincio con quelle della Perovskia atriplicifolia
DSCN9920

DSCN9927
Per fare le talee occorre eliminare più foglie possibile dai rametti, perchè la pianta non abbia “distrazioni” e si occupi solo di mettere radici Winking smile
DSCN9930
Poi è il turno degli Aster, mi occupo subito dell’Aster ‘Little Carlow’ a cui tengo molto e vorrei moltiplicarlo e sistemare in altre zone del giardino
DSCN9931
DSCN9933
Uso lo stesso principio per le talee, eliminando le foglie o riducendole ad un terzo
DSCN9937
DSCN9938
DSCN9947
E questo è il risultato finale e adesso incrociamo le dita! ^_^
DSCN9940
5892
Lo so siete curiosi….e quelle etichette?
Bè, ci siamo divertiti a copiare l’etichetta che mi avevano regalato  Angelo e Monica Ratto a Milis
DSCN3298-001
sono molto utili e decorative anche per le talee e per i semenzai  ^_^
DSCN9951
Firma post
8

Milano….ed il mistero svelato! - by tyziana



sherlock-holmes_03
Dov’eravamo rimasti?
Ah ecco…..come mai mi trovavo a Milano…….

Eppure nel post precedente avevo anche dato un piccolo indizio nella prima foto che ripropongo.
Che faccio davanti ad un microscopio elettronico?
0

Villa San Michele: un sogno ad Anacapri–by Josie


Un giorno Axel Munthe capitò a Capri e l’Isola gli regalò un sogno: riuscire a vivere lì.
E’ un sogno facile, vero? Facile da sognare, sì.. più difficile farlo diventare un progetto.
Ma il buon Axel ci riuscì (ora… lasciate stare che era il medico della casa reale svedese, son dettagli…).
Era il 1895 e quel sogno si chiama Villa San Michele.
2

La vaschetta delle annuali - by tyziana

DSC09008-620x826
Da tempo seguo le magnifiche composizioni tratte dal blog Dirt Simple di Deborah Silver.
Mi è capitato di recente di vedere una trasmissione di giardinaggio in tv, dove si davano consigli per la composizione di una vaschetta di annuali.
Abbinavano  colori e tipologia di fiori completamente diverse le une dalle altre:  arancio rosso e fucsia insieme in una vaschetta marrone!  That’s terrible!

Allora mi è venuto in testa di provarci! Realizzare la mia vaschetta delle annuali, ma in stile più shabby chic! Winking smile
Dopo aver visto alcune foto on line nel sito del Proven Winners
pwcombo9-19c04
ho acquistato una vaschetta in plastica color grigio perla, due vasetti di Torenia ‘Catalina Pink’  che ho acquistato nel mio vivaio di fiducia
DSCN3858prelevo dal giardino alcuni pezzetti di Lysimachia nummularia aurea  con radici e  dei pezzi di Ipomea batatas Sweet Caroline Purple
572
Rivestita la vaschetta  sul fondo con della argilla espansa
DSCN3877
e della terra, procedo quindi alla sistemazione delle due piantine di Torenia e delle talee
DSCN3880
….e vDSCN3886
ed ecco pronta la mia vaschetta delle annuali.
DSCN3889
Ho trovato ed acquistato poi, sempre dal vivaista, un sostegno in ferro battuto in stile retrò, per completare l’opera ed appendere la vaschetta nel muro.

Il risultato finale dopo circa due settimane è questo, con l’ipomea batatas e la Lysimachia che cominciano a ricadere dal bordo della vaschetta  Winking smile
DSCN8376
DSCN8380
581
DSCN8387
Firma post
6

Terranera–by Josie

Elba. Quando cerchi un posto dove a parlare è solo l’acqua, lasciati alle spalle i residence, i campeggi.
Guida fin dopo Porto Azzurro, dove le rocce si fanno rosso ocra.
3
Back to Top