Rose come se piovesse!!! - 3° parte - by tyziana

Terza parte, a grande richiesta, e di questo ringrazio le amiche e gli amici di Facebook a cui ho sottoposto il sondaggio, del post sulle rose del mio giardino.

Come ho sempre sostenuto e scritto, non sono un’esperta in rose.
Anzi, a dire la verità, ancora non riesco a riconoscere le varie classi e varietà, non so quando è meglio potarle e soprattutto COME potarle!
Nonostante questo, però, in giardino le rose sembrano stare davvero bene!
0
Bentornata - by Delia

Me lo dico da sola, dato che è passato tanto tempo dal mio ultimo post.... senza star qui a raccontarvi i motivi della mia assenza, rinasco in primavera (ormai inoltrata!) come i magnifici fiori dei giardini. E a proposito di giardini, il mio ha deciso un po' di fare da solo, seguendo i ritmi naturali delle stagioni, evolvendosi e crescendo, a volte in meglio e in altre meno.
Sono nati due nuovi spazi, entrambi nelle zone di maggior passaggio verso la casa, ma non ne parlerò ora, in questo post metterò solo qualche scorcio panoramico.

Opulenza, ecco la parola che mi viene in mente per definire ciò che ci ha regalato un inverno piovoso ed una primavera particolarmente fresca, tanto da permettere ai fiori una durata insolita, soprattutto alle rose, che nel mio clima in genere hanno una vita breve. 
Perchè solo scorci? Perchè volevo darvi una idea della struttura delle piante.... negazione assoluta riguardo gli scatti che purtroppo vi diranno poco, ma cercherò di dare una descrizione di ciascuna foto. Garofani e Ixie si mescolano perfettamente tra loro alla base di un Ceanothus e di una Old Blush
Nel sentiero sotto il patio le pietre delimitano l'aiuola, dove ricadono carex, tulbaghie, heuchere, mentre l'Anemone hupehensis incombe su di loro
Altre pietre (filo conduttore di tutto il mio giardino) formano terrazzamenti ingentiliti da tralci di edere variegate e non, e per dare slancio all'aiuola ho messo delle iris che stanno alla base dell'albero di fico.
Devo confessare che spesso non considero la dimensione delle piante da adulte, creando così delle costrizioni non sempre piacevoli, ma a volte mi capita di indovinare le associazioni, come per esempio le ajughe con la Lychnis coronaria alba. Tempi di fioritura leggermente diversi che permettono però di godere del blu intenso dell'Ajuga Catlin's giant mentre la Lychnis cresce in altezza. 
Se il rosmarino viene potato a palla facendogli perdere l'aspetto originariamente svettante, si crea un contrasto piacevole col disordine morbido delle rose....
Tulbaghia, Hemerocallis e Eragrostis, catturano la luce nelle loro foglie, snelliscono visivamente le bordure come anche le graminacee. E' un'aiuola che prende sole solo la mattina e in modo feroce, poi resta totalmente in ombra dal pomeriggio in poi, per questo motivo vivono bene anche alcune felci.


 La piccola aiuola sul lato scala si è letteralmente riempita, caspita! Rosmarini, graminacee, Hemerocallis, Origanum aureum, qualche bulbosa, una Iris foetida ed un elleboro... e nella foto sotto? Strati di verde che nascondono il terrazzamento: Iris. violette, edere nella terrazza sovrastante, e nell'aiuola in basso rose, rosmarini e Spiree. Ora è il momento delle rose....

Per non esagerare finisco qui, ma tornerò presto, le nuove bordure aspettano di essere conosciute!

 
4

Rose come se piovesse - 2° parte - by tyziana

Foto 1
Seconda parte dedicata alla generosa fioritura delle mie rose di quest’anno molto fortunato!

Ho voluto e fatto costruire dal mio compagno Giacomo, all’entrata di casa, tre pergole grandi a forma di P greco  TT
dove far arrampicare le rose e dare un bel colpo d’occhio ad accoglierci al rientro a casa, e devo dire che quest’anno l’effetto è molto più bello di quanto mi aspettassi!
2

Rose come se piovesse!! – Parte I° - by tyziana

Foto AA
Non ho mai veramente quantificato le varietà delle rose presenti nel mio giardino, di piccole dimensioni.

La maggior parte di loro, quelle di cui vi parlerò oggi, sono nate da talee degli scambi fatti con amici, specialmente con il mio amico Paolo che mi regalò anni fa tantissime talee delle sue splendide rose.
Lui  ha giardino meraviglioso nella tenuta dell’Agriturismo Petralta di famiglia, sito nel cuore dell’Umbria.
Vi consiglio una visita al suo roseto, che presto spero di riuscire a vedere di persona anch’io!
Un piccolo assaggio di quello che potreste ammirare….
4

Salvia nemorosa “Caradonna”: uno dei miei “mai-più-senza”–by Josie

salvia nemorosa caradonna
Anni fa la parola “salvia” faceva balenare nella mia testolina solo la classica salvia officinale, quella che usiamo in cucina, per intenderci.
Poi un giorno, mentre sfogliavo “Gardenia” nel mio pensatoio (ed è meglio non approfondire in cosa consista codesto ameno loco…), la mia attenzione venne catturata da un servizio fotografico stu-pen-do sul Gravel Garden di Clive Nichols.. un’esplosione cromatica di spighe viola che saltavano fuori dalle pagine, letteralmente… messa su l’espressione “ma-che-cos’è-questa-robina-qua?” scoprii la Salvia Nemorosa. Quelle dell’articolo erano, credo, le Wesuwe.. (ecco qui una foto trovata sul web, per chi volesse sbirciare.. )
Siccome a me non riuscì di trovarle, ho ripiegato sulla Salvia Nemorosa “Caradonna”, che è in fiore già dagli inizi di maggio e continuerà per un bel pezzo!
2

Il vincitore del ‘contest’ fotografico - by tyziana


16767f5ab001ec6d849ee43b64325266
Maggio. Primavera.
Scatta la voglia di condividere le gioie delle fioriture presenti nei nostri giardini! ^^
Per la prima volta  qui sul Furighedda gardening blog abbiamo indetto un ‘contest’ fotografico con premio  finale fra tutti gli appassionati di giardinaggio.

In palio avevo garantito una varietà di semi del mio giardino ed un piccolo cadeau!
I partecipanti, a dire la verità, non sono stati tantissimi, ma  essendo la prima volta è normale.
Fra tutte le foto che sono arrivate la giuria del Furighedda gardening, formata da me, da Delia e da Josie ( Serena )  ha decretato il  vincitore.
Devo dire che le foto arrivate sono  davvero belle ed abbiamo avuto un attimo di imbarazzo nel doverne scegliere solo una.

La vincitrice è Lory, che ci ha inviato questa bella foto di una combinazione indovinata fra una splendida Nicotiana alata ‘Lime Green’ ed una Centaurea azzurra.
Sullo sfondo la rosa ‘Old Roses Golden Wings'  ed una aquilegia alpina.


Lory
Congratulazioni Lory!!!!!!  ^^♥
Hai vinto un set di semi in varietà ed un piccolo cadeau, un quaderno pigna in tema giardinicolo con penna in tono, per gli appunti che prenderai quando seminerai!  Ehm……non le ciliegie! Sorriso
Buon giardinaggio!!!!

17199248533_8c6ac82688_o

Ricordo a tutti i nostri lettori che presto ci sarà un nuovo ‘contest’ estivo nel mese di giugno!
Non mancate! Occhiolino

Firma post
8

Il primo iris..–by Josie


Lo dico subito. Quando si tratta di iris, posso facilmente diventare molesta.
Quindi siete avvisati: questo è il primo di una fila di post dedicati al mio fiore preferito in assoluto, quello che raccoglie in sè una miriade di sfumature.
In qualche sprazzo di lucidità, mi rendo conto delle acrobazie che faccio per fotografarlo, con buona pace della schiena.
Quest’anno butta male, la febbre da iris si è manifestata all’improvviso e in modo virulento svegliandomi alle 6 del mattino con la netta sensazione che qualcosa mi chiamasse. (e non avevo puntato lo sveglia). (ah.. per chi non lo sapesse, ho lo slancio al risveglio di una marmotta a dicembre).
Era sbocciato lui.
2

Un amico che arriva da lontano…. - by tyziana

Foto 1

Non avete idea della felicità che mi ha dato aver avuto proprio qui, in giardino e nella mia casa il mio caro amico Arnaud Lechevallier!
Venuto dalla Francia qui in Sardegna per una settimana ( azzeccatissima!! ) di vacanza in una località di mare non tanto distante, Villasimius, siamo riusciti ad organizzare una cena per incontrarci e passare una serata insieme! Occhiolino
2

Convolvolus cneorum: un posto al sole–by Josie

Non so voi, ma io non amo particolarmente i pelargoni annuali che magicamente appaiono sui banchini dei fioristi, sempre in rosa-sparato e rosso-pugno-nell’occhio, mai una volta che mi capiti la fortuna di trovare qualcosa di candido, niet!

Va detto che la mia zona non è molto rifornita..

Allora mi son detta…basta con questa storia! Nei vasi di coccio al sole ci metterò l’argenteo convolvolus cneorum.

Ha riempito, sazio di sole, tutto il collo di un vecchio orcio. (ahem.. l’orcio non l’ho riempito certo di terra, ma ho usato dei vasi in plastica rovesciati come riempimento, fino a portare il volume da riempire di terra a una cosa umana.. mica mi volevo scarrozzare a schiena sacchettate e sacchettate di terriccio.. )

In questo periodo è in piena fioritura ed è un piacere uscire al mattino e trovare i suoi delicati ombrellini che stanno per schiudersi.. ed anche una volta sfiorito, il fogliame argentato chiaro rimane bello da vedere per tutto l’anno.

A spintonarsi con lui nel vaso, ho aggiunto l’Helictotrichon sempervirens (mi si intreccia la lingua a pronunciarlo ma ha delle foglie sottili e glauche così belle!), una spruzzata di Erigeron karvinskianus e del timo pepolino.. ma non so se riuscite a vederli dalla foto, adesso è il convolvolo che la fa da padrone!

1

Borragine: tre motivi per tenerla con sè–by Josie


Mentre ero in perlustrazione del giardino alla ricerca di spontanee belline, con il monocolo che manco un orefice, mi cascò l’occhio su un ciuffo di foglie pelose.
Abbastanza bruttacchiole, ad essere sinceri. “Orrore!” mi son detta, “devo ricordarmi di toglierle!”.
Secondo voi me ne sono ricordata?
Ovviamente no, la testa persa dietro ad altre trovate furigheddose…
E per fortuna, perchè il brutto anatroccolo di foglie pelose mi ha regalato una massa di svolazzanti capolini azzurri, di quel torbido azzurro che prediligo e che mi fa tornare alla mente un verso di Neruda che diceva più o meno così “color azul de exterminadas fotografias, color azul con petalos y paseos al mar..”

Era la borragine, borago officinalis, che avevo avuto in dono in giardino, ed ora guai a chi tocca i suoi steli ruvidi e pelosi.
Se l’azzurro non è fra i vostri colori preferiti, ecco che la borragine non si arrende e vi prende per la gola… l’avete mai assaggiata dentro a una frittata? Deliziosa, al pari delle ortiche!
Ma se siete a dieta (e non ve lo auguro), l’aspetto più importante di questa semplice pianta spontanea è di essere un magnete per le api, che rispondono instancabili al suo azzurro richiamo.
Le api, la vita.
2

Un contest? qui sul Furighedda?? - by tyziana

Foto L
Da tempo ci pensavo e recentemente sono stata spinta anche dalla mia cara amica Federica, o meglio Chicca per me ♥ , che mi ha consigliato questa bella idea da proporre qui sul blog.

Consultandomi poi con Delia e Josie, che scrivono con me sul Furighedda, abbiamo deciso di promuovere questa iniziativa con premio finale.

La Primavera si sa è “furigheddosa!  e le fioriture in giardino fanno scattare la voglia di fotografare  tutti i nostri successi di giardinieri, ed immortalarli in una foto che ci ricordi  quanto siamo stati bravi nel seminare o comunque curare la pianta, decidere la sua giusta posizione in giardino, magari abbinata ad un’altra pianta che ne evidenzi la bellezza.
La semplicità di una Aquilegia vulgaris rosa con sullo sfondo una Stipa tenuissima, nella mia foto qui in alto, possono esserne un esempio.
Abbiamo deciso quindi di provare a fare un bel concorsone fotografico qui sul blog per vedere di cosa siete capaci!
Ormai vi conosciamo un po’ e… so che avete fantasia e creatività da vendere…non stiamo nella pelle dalla curiosità di vedere cosa vi inventerete!

Cosa si vince?in palio un pacchetto di semi misti del giardino insieme ad un piccolo cadeau! Occhiolino
Come partecipare?
Mandare una sola foto della vostra proposta in allegato ad una mail che dovete mandare all’indirizzo: tyziana63@hotmail.it

La foto deve essere in formato jpeg o jpg e deve pesare meno di un megabyte (1 MB).
Tutte le foto che ci manderete saranno moderate e quelle non inerenti al concorso, non originali(copie prese da internet ecc.) o non appropriate non verranno incluse nel concorso.

Le date:
Il concorso è attivo a partire da oggi fino al 15 maggio, quando avverrà l’estrazione della foto vincitrice.

Forza dunque! Aspettiamo con fiducia le vostre bellissime foto! Occhiolino


Firma post




1
Back to Top