Impressioni di viaggio: prima parte - by Delia

Un viaggio programmato di quattro giorni diventati poi sette.. non facile sotto diversi punti di vista dato che si sono concentrati tanti incontri con amiche sparse per la Liguria e Toscana quindi non tanto vicine, ma l'ottimismo che ha guidato Tiziana e me sia prima che durante il viaggio ha fatto si che tutto si incastrasse alla perfezione, rendendolo piacevole pur nelle fasi più rocambolesche.
Sinceramente parlando io che non lascio quasi mai niente al caso quando mi sposto (della serie metto l'impossibile in valigia e faccio stampe di ogni genere, mappe, ecc.), ho voluto viverlo anche un po' alla leggera, quasi come una vagabonda. Titti direbbe che ho fatto l'apprensiva, eheh.....
Tutto liscio, dicevo, si.....ogni attimo vissuto intensamente, tanti visi conosciuti e nuovi... sorpresa di vedere che le persone sono fiduciose pur non conoscendoci di persona, disposte ad aprire la loro casa e farci entrare nel loro privato sulla base di una passione condivisa virtualmente sul web.
Tanti luoghi visitati, molto velocemente purtroppo, tutto non si può avere, eheh! Come ogni viaggiatore, ho cercato di fissare nella mia mente più particolari possibili di ogni luogo, le foto in questo senso sono molto utili, tanti clic anche frettolosi per gustarli poi con comodo.
0

Appunti di viaggio… - 1° giorno - by tyziana

11535786_10206299815728529_3298688663864333935_n
Era da tempo nell’aria!
Voglia di partire con Delia e di visitare il nuovo giardino di Josie per poi proseguire per la Festa delle erbe al Borgo di Rollo! ^^
I piani di viaggio sono poi cambiati in corso di programmazione ed è stato un susseguirsi di incontri con amiche e amici, di spostamenti vari,  di città e giardini visitati e tanto altro!!!

Si parte dunque, salpiamo le ancore, non senza aver fatto prima una buonissima colazione in aeroporto, e via inizia la nostra avventura!!

Atterriamo a Pisa ed abbiamo circa un’ora di tempo per scendere in centro, in Piazza dei Miracoli per ammirare il Battistero, la Cattedrale e la Torre pendente
Foto 1
DSCN0767 2
DSCN0774 2
DSCN0779 2
19191989076_abc195ac31_o

-----una toccata e fuga insomma! Si riparte col bus che ci riporta in aeroporto e di là, con un altro bus raggiungiamo in poche ore Siena dove ci raggiunge la nostra cara amica Serena, la Josie che scrive sul Furighedda gardening blog!  ^^

Un indimenticabile abbraccio forte e ci accompagna e ci lascia  in centro, dove, nella piazza nei pressi della Chiesa di San Domenico, che ci accoglie sotto un cielo plumbeo, io e Delia ci fermiamo a mangiare una ribollita da leccarsi i baffi!!
DSCN0786 2

18595431384_bf9148f717_o
Siena è davvero bella e speciale!
Le vie strette ed antiche, contrade simboliche, hanno visto passare cavalieri e dame in tempi passati, ed ancora si respira aria di Medioevo

DSCN0789 2
DSCN0797 2
DSCN0803 2
Nella piazza principale, chiamata Piazza del Campo,  giochi geometrici la rendono davvero singolare e l’imponente fontana al centro è bellissima!

Mosaico fontana1 2
Mosaico fontana 2
Continuando il giro per le vie della città, troviamo ancora angoli molto suggestivi e negozietti deliziosi

DSCN0851 2
DSCN0863 2
DSCN0866 2
Mosaico fontana2
Arriviamo infine al Duomo di Siena.
Un magnifico complesso che comprende una serie di monumenti tra i più significativi nel panorama artistico europeo. La Cattedrale fa da fulcro, ma sono parte determinante del complesso anche la Cripta, il Battistero e il Museo dell'Opera inseriti nella stessa ampia mole costituita dal "Duomo Vecchio" e dal "Duomo Nuovo".

L’imponenza dell’intera facciata e dei tre portali ti fanno sentire piccola dinanzi a tale bellezza!
DSCN0874 2
DSCN0879 2
All’interno, giochi di archi e soffitti a volte e righe che ricordano i quadri di Escher!
18893000755_a6b07b3d77_o
DSCN0923 2DSCN0912 2
Ci saremmo trattenute ancora, Siena è davvero incantevole!
Ma il tempo è tiranno e dobbiamo andare all’appuntamento con Serena.
Nel prossimo post visiterete con noi  il suo bellissimo giardino!  Occhiolino


Firma post



0

Pronta per il viaggio!!! - by tyziana

Foto 1
Taglia, piega, incolla, scrivi, metti i semi, chiudi......  coraggio ce la posso fare!!! 

In  vista del viaggio che fra poco porterà me e mia sorella Delia all’appuntamento con la “Festa delle erbe aromatiche, officinali e antiche piante”  al Borgo di Rollo, la manifestazione florovivaistica giunta alla 16° edizione, organizzata dal Comune di Andora e  dall' Associazione Culturale "Amici della Festa delle Erbe", di cui fa parte la mia cara amica Ada Buzzi, mi sono dedicata in questi giorni, al confezionamento delle buste dei semi che porterò in viaggio con me.
Un valido aiuto è stata la mia mamma, che domenica ho coinvolto facendole piegare ed incollare le bustine, e scrivere i nomi delle diverse specie e varietà.
Credo si sia divertita a fare qualcosa di diverso dal solito! ^^
Foto 2
Ho proseguito poi stanotte, fino a tardissimo,  (visto che manca poco alla partenza ed il tempo è tiranno! ) preparando le bustine con nuove fantasie ed imbustando semi di Digitalis, Aquilegie, Orlaya grandiflora, Vernonia crinita, Trachelium caeruleum, e tante altre varietà….
Foto 5
Foto 4
Foto 6……e voilà! Pronti per la partenza!  Occhiolino
Non  vedo l’ora di tornare al Borgo, l’anno scorso  mi sono tanto divertita ed è stato  molto bello incontrare tanti amici, potrete rileggere i post vecchi qui.
Nel  sito potrete trovare anche l’elenco degli espositori che parteciperanno quest’anno e  le  interessanti conferenze che si terranno durante tutto il weekend del 20 e 21 giugno prossimi
11425432_899859766726742_3251429927445959980_n
Il tema principale di  questa edizione  sarà ‘Il Sole’
Tratto dal sito della “Festa delle erbe aromatiche, officinali e antiche piante” 
“L’approfondimento tematico di quest’anno sarà “il Sole”
L’illuminazione solare raggiunge nel Solstizio d’estate la sua più gruande ampiezza, il 21 di giugno di quest’anno il sole sorge alle 5,44 e tramonta alle 21,13 con 15 ore e 28 minuti di luce.
Fin dai tempi più remoti è visto come un momento particolare e magico, è il primo giorno di una nuova stagione in cui tutte le piante e le erbe sulla terra vengono influenzate con particolare forza e potere.
Sembra che il sole si fermi, indugi un po’ sulla natura e sull’inizio dell’abbondanza, prima di riprender il suo cammino discendente. Una versione concreta della parola “sole” come presenza, una meraviglia che si sente e genera stupore”

Appuntamento dunque per il prossimo weekend!  Vi aspettiamo numerosi! Occhiolino

Firma post
3

Mister G e l’arte del riciclo - by tyziana

Foto 1
Se avete un marito ( o moglie )  o  compagno/compagna che condivide con voi la passione del giardinaggio, allora siete fortunati! Non è facile trovare chi è fuori di testa come voi!  Occhiolino

Se poi ha la fissazione del bricolage siete doppiamente fortunati!
E se dovesse anche essere un amante del riciclo, allora avete davvero una grande fortuna!! Un po’ come me……
8

Due passi per Carloforte - by Delia


Carloforte è una cittadina sul mare situata su un'isola, San Pietro, che sta di fianco ad un'altra, la più grande Sardegna. Ci si arriva dopo una piccola traversata su un traghetto, e si rivela ai nostri occhi quasi come un miraggio.
Mi è capitato ultimamente per due volte di recarmi li, la prima in un giorno uggioso che mi ha portato a vagare piacevolmente lungo le sue stradine strette e tranquille,la seconda con un sole invitante che mi ha guidato verso il mare. L'unico peccato in entrambe le occasioni è stato il poco tempo a disposizione, quindi due toccate e fughe per via del traghetto di ritorno. Ci vorrebbe almeno un week end per poter gustare fino in fondo l'atmosfera e i luoghi di questa piccola isola, la bici forse sarebbe il mezzo più adatto per spostarsi e fermarsi in ogni angolo.
Anomala, Carloforte..... di origini genovesi, gli abitanti parlano un dialetto incomprensibile pure per me che sono sarda, ed è curioso ascoltarli e seguire il suono delle parole.
1

2° Contest sul Furighedda gardening - by tyziana

21
Con la foto scattata stasera  all’imbrunire sulla rosa sconosciuta del mio giardino, annuncio il 2° Contest fotografico del Furighedda gardening blog! ^__^

Le fioriture primaverili lasceranno il posto a quelle prettamente estive, cambia l’aspetto di giardini e terrazzi e balconi, ma anche del paesaggio che ci circonda.

Allora sotto con la macchina fotografica digitale, ma anche con gli smartphone, e scattate tante foto da inviarci!
3

Crepuscolo…… - by tyziana

18311580969_8b39fd8506_o
Ed eccomi qui, di ritorno nel mio regno vegetale, il mio giardino-giungla! ^^

Sono arrivate giornate più calde, quelle dove per non vedere il giardino soffrire ti rifugi al fresco della casa, navigando on line e prendendo magari appunti per le bordure del prossimo anno.
3

Presidente per un giorno…… - by tyziana

Locandina
Si è svolta la scorsa settimana la 1° edizione della manifestazione  “Giardini aperti“, organizzata dal Comune di Samassi, in occasione del maggio culturale, che ha visto  nel paese un fiorire di eventi, sia  in ambito religioso, che strettamente legati alla tradizione.

L’evento, pionieristico dato che finora non credo esistesse qualcosa di simile,  ideato e realizzato con un budget ridottissimo dal Vicesindaco Giulia Ida Setzu e dalla collega assessore al bilancio Beatrice Muscas,  prevedeva l’apertura al pubblico di piccoli e grandi angoli verdi di privati cittadini.

Scopo principale della manifestazione “promuovere la cura degli spazi privati, accrescendo la sensibilizzazione nel cittadino al gusto estetico e il rispetto per l’ambiente, nonché la pratica del buon vicinato e di relazione e la valorizzazione di frammenti di natura all’interno del abitato”.

La partecipazione all’evento è stata forte, per un paese di pochi abitanti!  Tredici giardini partecipanti alla prima edizione è già una notevole conquista!

Quando l’assessore Giulia Ida Setzu mi ha chiesto  un coinvolgimento in prima persona alla manifestazione, non ci ho pensato su due volte!  Ammiro la loro caparbietà e passione, senza di essa non si sarebbe mai potuta svolgere!

Le immagini del manifesto sono tratte da foto del mio giardino in questa primavera.
Persino il quotidiano locale di massima tiratura, L’Unione sarda, parlava di noi in un trafiletto della domenica

11054316_10206170745181846_5059160540466283313_n
Compito della giuria, composta da me  che la presiedevo, in qualità di blogger esperta, dal consigliere comunale Michela Onnis, architetto, e da Giuseppe Fenu, giardiniere professionista, consisteva nell’esaminare i giardini in concorso e dare appunto un giudizio di estetica e di massima, della cura e del rispetto ambientale.
Ma passiamo in rassegna i giardini in gara. Ho creato dei mosaici per ogni giardino:
1 – Giovanna Ignazia FRAU

Frau Giovanna Ignazia
2- Donatella SERRA
Serra Donatella
3 – Luigina ZARA
Zara Luigina
4 – Settimio SETZU

Setzu Settimio
5 – Marco TIDDIA

Tiddia Marco

6 – Gian Franca POLA

Pola Gian Franca

7 – Enedina COCCO

Cocco Enedina

8 – Sandra LILLIU
Lilliu Sandra
9 – Giovanni ONNIS

Onnis Giovanni

10 – Ignazio ONNIS

Onnis Ignazio

11 – Margherita PIRAS

Piras Margherita

12 – Liliana MELONI

Meloni Liliana

13 – Fernando ONNIS

Onnis Fernando

Tutti hanno partecipato con grande orgoglio e passione, aprendo le porte dei loro spazi verdi alle visite di altri concittadini e altri avventori appassionati di giardinaggio, richiamati tramite il tam tam su Facebook.

La premiazione, avvenuta nel pomeriggio della domenica, alla presenza del Sindaco di Samassi,  Enrico Pusceddu, ha  visto la presenza di un folto pubblico coinvolto e curioso.

L3WdVaZmSQqvU_DPV9h4KRVUopF83UAuxmt6wQvk9Q8

Alla grande Margherita Piras, giardino n° 11, splendida ottantenne, appassionata di succulente e cactacee, è andato l’attestato di merito per la sua notevole  e ricca collezione, da lei curata con grande sensibilità e dedizione e che generosamente condivide con gli appassionati come lei

Premiazione 2
o-matic
Al terzo posto, il delizioso giardino di Enedina Cocco, giardino n° 7, con una qualità, una delicatezza  ed una ricercatezza delle piante che ne fanno un giardino diverso ed originale
o-matic 2
o-matic 3
Secondo classificato, il giardino di Marco Tiddia, giardino n° 5,  e la sua splendida collezione di cactacee e succulente, curatissima nonostante le condizioni climatiche avverse, essendo esposto a forti venti da nord e da sud.
Armonioso ed elegante  grazie anche alla presenza delle ceramiche di sua produzione, che lo rendono  originalissimo
o-matic 4o-matic 5

Ed infine, il primo premio è andato alla signora Gian Franca Pola, giardino n° 6, e a suo marito che ne esegue i lavori.
Un giardino completo e ben tenuto, sia nella parte schematica all’entrata, con un verdissimo e curatissimo prato, con presenza di alberature e bordure ben riuscite, nonché nella parte sul retro, meno rigida e quasi naturale con la presenza di un orto fiorito e ben realizzato

o-matic 6
o-matic 7
Per quanto mi riguarda, seppure sia stato piuttosto faticoso, sono stata onorata del coinvolgimento in questa bellissima avventura, prima edizione di una lunga serie spero! Mi sono divertita tantissimo!

o-matic 10
o-matic 11

A tutti i partecipanti e ai presenti alla festa ho  regalato semi e piante e numeri arretrati di riviste specializzate nel settore del giardinaggio
o-matic 13
o-matic 12
o-matic 15
e questa mia iniziativa ha riscosso un grande successo e spero che inneschi in loro un’altrettanta voglia di condivisione e scambi culturali fra giardinieri curiosi e appassionati.

Voglio ringraziare con tutto il cuore  il vicesindaco e assessore Giulia Ida Setzu e l’assessore Beatrice Muscas, con cui ho allacciato una bella amicizia, per avermi voluto coinvolgere in questa bella prima avventura e per avermi permesso di conoscere tanti nuovi amici!
Arrivederci alla prossima edizione 2016, dove verranno aggiunte anche le categorie balconi e terrazzi e cortili! Occhiolino

Firma post
9
Back to Top