Woodlucker e i fiori di carta–by Josie

woodlucker-1464214927292
In questi giorni di gran caldo, passo diverso tempo ad innaffiare il giardino per salvaguardare le annuali da seme che stanno iniziando la fioritura.
E che cosa pensi mentre bagni fiori assetati? Pensi a fiori che non hanno sete..
Ann Wood, dello studio artistico Woodlucker, crea fiori di carta, colorati e delicati, unendoli poi in composizioni che richiamano lo stile delle stampe botaniche o dei fiori pressati.
4

Qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di ..lilla!–by josie

viola cornuta
Ci sono piante che iniziamo a coltivare da giovani e che poi, dopo molti (ahimè..) anni, tornano a far capolino, magari in un giardino diverso..
Qualcosa di vecchio sono queste semplici violette, che ho seminato per la prima volta, se non sbaglio, ai tempi del liceo.. si sono sempre disseminate da sole nel giardino di mia nonna ed eccole ancora qui, le ho volute nel mio perchè ricordavo la loro semplicità e il lungo periodo di fioritura..
2

I lavori di giugno fra raccolta semi e talee - by tyziana

IMG_201606155_045314

Siamo arrivati a metà giugno, la primavera ci lascia per far posto all’estate.
Un’estate che qui si preannuncia già rovente!
Bé….. qui in Sardegna perlomeno, visto che DAPPERTUTTO piove o meglio diluvia!
Fra i lavori da svolgere in giugno sicuramente in primo piano la potatura degli aster in giardino e nei vasi, per permettere che si accestiscano e soprattutto che non vadano subito a fiore, indebolendo la pianta prima del tempo.

Con le potature delle cime degli aster, ogni anno, tento le talee per propagarli per il prossimo anno
3

Hsiao-Ron Cheng: avere i fiori in testa è un’arte–by Josie

Hsiao-Ron-Cheng71
In genere il rosa non è tra i miei colori preferiti, almeno non quello troppo “confettoso”, marcato, da carie ai denti, per capirci.
Però l’altra sera, mentre curiosavo in rete, qualcosa di rosa mi ha colpito..
3

Ortocolto – il reportage - 3° Parte–by tyziana

IMG_201606162_032249

Dov’eravamo rimasti?
Continua il mio racconto sul weekend passato in maggio a Busseto, quando sono stata alla bella manifestazione florovivaistica di Ortocolto.
Le puntate precedenti le potrete rivedere qui.
4

Il costo di un giardino - by Delia

Qual'è il modo più giusto di fare un giardino? Rifletto su questo quesito da tempo, e nonostante sappia la risposta a mio giudizio, a volte mi chiedo se è davvero quella migliore.
Mi spiego meglio... secondo me il più bel giardino è quello costruito giorno dopo giorno, pianta dopo pianta, seme dopo seme, pietra dopo pietra. Il giardiniere appassionato ama vederlo crescere, lo delinea nel tempo, a volte lo modifica ma sempre o quasi da se'. Ed è una gioia viverlo in ogni sua stagione, notare le differenze, contare le nascite e purtroppo anche le morti e le malattie. Ma a volte, quando durante il we vivo il giardino, mi trovo a pensare che con tutto il da farsi che c'è non mi basterebbero due vite, e magari non ottengo nemmeno il risultato che vorrei, provando un senso di frustrazione quando lascio sempre, da anni, i lavori a metà.
5

Seminando fate… - by tyziana

IMG_201606154_043045

Prima di tornare a parlarvi di Ortocolto, devo raccontarvi delle semine di oggi.
E’ da tanto che non vi parlo dei lavori in giardino!

Nel mio tentativo di avere un cottage garden in Sardegna, loro sono state le prime a farne parte.
Oggi  vi parlo delle Aquilegie, ma anche di Digitalis!

5
Back to Top