E’ tempo di trapianti… - by tyziana

cover2

…e come al solito si presenta lui, il mio aiutante fannullone Asfodelo!
Non appena mi vede armeggiare con terriccio, palette e vasetti, viene a curiosare e sembra volermi aiutare o forse controllare che faccia tutto come si deve! ^^

Giardini aperti a Samassi - 3° Edizione–by tyziana

Cover-01

Si è svolta durante lo scorso weekend la 3° Edizione dei ‘Giardini aperti’ a Samassi, una splendida iniziativa, nata dall’idea della Vice sindaco Giulia Ida Setzu e l’assessora Beatrice Muscas  per promuovere la valorizzazione degli spazi verdi pubblici e privati.

Appunti di viaggio–Il Mulino delle rose–by tyziana

stephanie hearn photography (1)

Dammi odoroso all’alba un giardino di fiori bellissimi dove io possa camminare indisturbato.
-Walt Whitman -

Ricomincia da qui il mio racconto su “Appunti di viaggio”.
Questa nuova serie di reportage riguarderanno il mio viaggio dell’anno scorso, fatto in occasione dell’invito alla manifestazione primaverile  Ortocolto  a Busseto, svoltasi a maggio.

FIRENZE, IL GIARDINO DI VILLA LA PETRAIA–BY SERENA/JOSIE

Villa Petraia
Sulla collina di Castello, a Firenze, l’inverno scorso ho visitato i magnifici giardini di Villa La Petraia.
La Petraia è una villa medicea che custodisce una chicca: un cortile interamente affrescato!
Oltre ad ammirarne gli interni, mi sono attardata a passeggiare nel giardino, da cui si gode una bellissima vista su Firenze.

QUIZ : Indovina i nomi e vinci! - by tyziana

50% off enrollment feeFitness & Wellness gymopens monday to sunday600am to 1100pm

Ieri pomeriggio, mentre preparavo la mia ciotola centrotavola  con i fiori presenti in giardino in questi giorni, mi è venuta un’idea per dare ancora la possibilità, a chi vorrà giocare, di vincere i famosi  “semi misteriosi”  che avevo messo in palio lo scorso febbraio al Giveaway.

the white garden - by tyziana

•the white garden (5)
Ho sempre amato il bianco in giardino.
Il bianco richiama la calma e la serenità, l’eleganza e la sobrietà.

Ma non può non richiamare alla mente anche  il famosissimo ‘White Garden’, una delle “stanze”  del  Sissinghurst,   il meraviglioso giardino inglese  creato nel 1930  da Vita Sackville-West,  famosa scrittrice  di articoli sul giardinaggio e paesaggista,  e da suo marito Sir Harold Nicolson.

Herbarium: introduzione - by Delia

Photocredit: Instagram

Il mondo vegetale è sempre stato un'attrazione per gli studiosi e i curiosi. Già gli Egizi ne volevano scoprire tutti i segreti sia per uso alimentare che medico. 
Nel XVI secolo si cominciò a capire che l'osservazione delle singole piante attraverso le illustrazioni non era sufficiente, quindi si cominciò ad utilizzare il metodo dell'essiccazione delle piante e delle loro singole parti inserendo una loro piccola porzione tra due fogli di carta.

Tutorial per bulbi di Hyacinthus - by tyziana

Tutorial

Quando circa due mesi fa ero alle prese, con molto ritardo,  con i bulbi, ho sfogliato le tantissime idee proposte su Pinterest per la loro “forzatura”  ( vedi mio post precedente )  ed avevo trovato questa immagine che aveva stimolato la mia fantasia e quella di molte amiche su Facebook

Marrakech, Jardin Majorelle: una cattedrale di colori–by Serena/Josie

Wish list Majorelle (1)

Più che un giardino, le Jardin Majorelle mi è sempre apparso come uno spettacolo cromatico.
La scelta audace dei colori e delle forme è il tratto unificante del giardino.
Colori che passano dai muri, ai vasi, ai fogliami creando un insieme di forte impatto che mi ha sempre impressionato.
Questo risultato così pieno di energia mi sembra possa portare a due reazioni altrettanto estreme: o lo si ama o lo si detesta.
Io faccio parte del primo schieramento: quel blu così vibrante mi piace tantissimo ed è una efficace tela per ogni foliage che si decida di abbinargli.
Dopo il Sanzen-in, svelo oggi un altro giardino della mia personale Wish list Garden.
Portate gli occhiali da sole, questa volta voliamo verso il Marocco.

Arti noa: The Garden Shop - by Delia

Il giardinaggio è una espressione creativa, infatti non si trova un giardino uguale ad un altro. Il mio l'ho riportato in vita quattordici anni fa dedicandoci anima e corpo (e non è un modo di dire, credetemi!), ed ora che il mio corpo ahimè si rifiuta di collaborare, sta tornando ad essere come quando lo avevo visto per la prima volta, cioè trascurato... con grande mia tristezza. Per questo evito di andarci ed assistere impotente all'inesorabile crescita smisurata di tutto senza porvi rimedio.
Back to Top