Felice Anno 2016!!!


Il Furighedda gardening blog augura a tutti i suoi lettori un gioioso e fioritissimo anno nuovo!! ^^




1

Appunti di viaggio.....destinazione Sanremo, nel giardino di Traudi - by tyziana




Arriva l’inverno, e forse finalmente anche l’atteso freddo che dovrebbe contraddistinguerlo.
Ma io vorrei portarvi indietro nel tempo, nel caldo mese di giugno, proseguendo col racconto del viaggio che avevamo fatto io e Delia, e  di cui avevo lasciato a metà il racconto.

Dopo essere state alla manifestazione della Festa delle Erbe al Borgo di Rollo, e poi alla Villa La Pergola ad Alassio, abbiamo proseguito il viaggio, con meta Sanremo, a casa della nostra amica Traudi.
6

Buone feste dal Furighedda gardening blog!




0

Solstizio d'inverno....  -  by tyziana


Oggi 22 dicembre è il solstizio d'inverno. Da oggi si entra nel periodo più freddo e lungo dell'anno, quello del tempo che non passa mai, delle poche ore di luce, che ti permettono di fare ben poco in giardino.

Quando hai deciso cosa fare in giornata.....puff! è già finita! -.-



Ma non è proprio così. L'inverno infatti si fa attendere!
3

Amiche davvero speciali! - by tyziana


Il Natale per me è già arrivato da qualche giorno!

Prima con il bellissimo regalo che mi ha fatto il mio caro amico Arnaud ( vedi post )  e adesso con i pacchetti spediti dalle mie adorabili amiche Isabelle e Bénédicte dal lontano Belgio! ^^


Quando ho aperto il pacchetto di Isabelle è stato come aprire una scatola di gioielli!

I suoi pacchetti sono sempre speciali, luccicanti ed invitanti! Quest’anno ha scelto il mio colore preferito, il colore del mare in tutte le sue sfumature! 


Quando poi li ho aperti, una sorpresa dietro l’altra ed il buon gusto di Isabelle sono una certezza!
Ogni piccolo pensiero è sempre legato al mondo delle rose!


La sorpresa più grande?
Ricevere in dono il suo libro, che è stato pubblicato quest’anno e diventato in poco tempo un vero best seller del giardinaggio!!
Ho sempre avuto una grande ammirazione per Isabelle e la sua grande conoscenza del mondo delle rose  e mi ha subito contagiata questa passione!


Sono stata felicissima e molto orgogliosa del suo successo e adesso potrò leggere ed ammirare le immagini del suo giardino ed imparare ancora di più con i suoi preziosi consigli!




So che presto uscirà un suo nuovo libro, dove spiegherà quali erbacee e perenni si possono abbinare alle rose per creare bordure perfette! In bocca al lupo Isa! 


E’ poi arrivato, quasi contemporaneamente, anche il pacchetto della mia adorata amica Bénédicte!!

I suoi pacchettini sono graziosissimi e  creano quell’attesa che mi fanno tornare bambina!

Anche il cartoncino d’auguri è adorabile come lei!









C’è chi è convinto che le amicizie virtuali non possano durare nel tempo.

Per me non è così, anche se lontane,  io e le mie amiche Isabelle e Bénédicte abbiamo consolidato un’amicizia che dura negli anni, un legame  d’affetto che resiste nel tempo, fatto di chiacchiere virtuali e di premure a distanza!

E prima o poi riuscirò a realizzare il mio sogno di fare un viaggio in Belgio per poterle abbracciare e ringraziare per questa speciale amicizia! ^^









3

Il Mercatino delle Erbe al Borgo di San Gregorio - by tyziana

Domenica prossima, 13 dicembre mattina ci aspetta una nuova avventura!

Dovete sapere che vicino a casa mia, al Villaggio delle Mimose  esiste un delizioso Borgo chiamato San Gregorio.
San Gregorio è un piccolo villaggio che dista circa 30 chilometri dalla città di Cagliari e sorge, come il Villaggio delle Mimose, in prossimità della catena montuosa dei Sette Fratelli.

Qui nel Borgo viene organizzata, in genere durante la stagione primaverile, quando anche la presenza di numerose piante di glicine in fiore crea l’atmosfera giusta


Le immagini sono tratte da un album su facebook di mia sorella Susanna  ^^https://www.facebook.com/susanna.sanna.39/media_set?set=a.10201529894442043.1073741863.1617366228&type=3



la “Domenica del Borgo”, una piccola manifestazione, che si svolge nella prima domenica di ogni mese, dove  si tiene tra le altre cose un piccolo mercatino, con degustazioni e vendita di prodotti tipici sardi, artigianato e cultura, ma anche concerti all’aperto, specialmente durante l’estate.

Insomma, un bell’evento conviviale creato per coinvolgere gli abitanti del posto e dei paesini limitrofi in un contesto delizioso e bellissimo anche per gli amanti del trekking e delle passeggiate all’aria aperta.

Domenica 13 dicembre,  si terrà la manifestazione, in veste natalizia, data la prossimità del Natale, e gli organizzatori, Massimo e Luciana, hanno voluto coinvolgere me e Delia per la creazione di una manifestazione collaterale, chiamata “Il Mercatino delle Erbe”, nata dall’idea dello scambio dei semi del nostro Furighedda, dove  il tema del verde verrà ampliato alle talee, le piante già formate, riviste e quant’altro sia in tema.

Quindi mi sono data da fare in questi giorni con la preparazione delle bustine, stavolta in tema col Natale.
Le bustine sono state da me realizzate interamente a mano, dalla confezione all’etichetta



Guardate il risultato finale. Non sono bellissime? ^^

Ho provato anche ad essere creativa, e traendo ispirazione da Pinterest, sto realizzando qualche piccolo ciondolo chiudi pacchetto natalizio o da appendere nell’albero…..


Mi sto cimentando anche nella preparazione di qualche piccola coroncina, realizzata con graminacee intrecciate e qualche fiore essiccato che mi ha regalato la mia amica Paola Siddi, de La Ghirlandaia, di cui vi ho parlato in  questo recente  post


e naturalmente sto preparando anche il cartellone del Furighedda gardening….


Insomma, siamo in fermento!
So che mia sorella Delia, che è molto creativa, sta preparando tanto materiale, di cui se riesco vi farò mostrare qualcosa domani!

Appuntamento dunque per domenica mattina, per chi abita nei dintorni ed ha la possibilità di venire al Borgo di San Gregorio per “Il Mercatino delle Erbe”,  per chi volesse scambiare semi, talee e piante!
Vi aspettiamo!  




6

Una sorpresa da un caro amico lontano… - by tyziana

66066_921661484594124_3759102433031781141_n
Prendo in prestito dal blog Le Jardin de Triton del mio carissimo amico Arnaud per mostrarvi una piccola meraviglia! ^^
Vi ricordate di Arnaud? Era stato in vacanza qui in Sardegna in maggio ed era passato a farmi visita con la dolce moglie Frédérique ed i due figli ed abbiamo passato insieme una bella serata ( vedi post su Le jardin de Triton )
2

Boccioli di eterna primavera: Lang Shining a Firenze–by Josie

re IMG_1442

Lang Shining amava dipingere la natura e lo faceva presso le corti imperiali della Cina.

Era il XVIII secolo e lui era così bravo che l’imperatore gli aveva adibito un intero padiglione del Palazzo.

Sapeva cogliere in modo così vero ciò che ritraeva, che pareva dovesse staccarsi da un momento all’altro dalla seta su cui era dipinto.

re IMG_1440

I fiori riuniti in eleganti composizioni, qui con un significato beneaugurale: graminacee, fior di loto, peonie.

re IMG_1430

Lang Shining usava una tecnica innovativa rispetto alla pittura di corte tradizionale: dava profondità con il chiaro-scuro, introduceva la prospettiva, adoperava molto bene il bianco per rendere la luce.

Ma lui aveva un trucco: era italiano.

Lang Shining era il nome che il religioso gesuita Giuseppe Castiglione si scelse durante i 51 anni trascorsi ad incantare gli Imperatori cinesi con la sua arte.

Ha saputo unire l’arte d’Oriente e d’Occidente, il messaggio che ha dipinto sulla delicatezza delle sete è pieno di forza: l’incontro con l’altro, con il diverso porta un valore ad entrambi.

Nella lingua dell’altro è una piccola e meravigliosa mostra, gratuita tra l’altro, ancora in corso alla chiesa Santa Croce di Firenze.

Vi lascio con un piccolo assaggio delle sedici tavole tratte da “Boccioli di eterna primavera”, dove fiori e uccellini raccontano di un animo che seppe conoscere e rappresentare così bene la natura.

Perchè seppe amarla.

re IMG_1459

re IMG_1467

re IMG_1477

1

Bricolage: il mio nuovo vecchio banco da lavoro - by Delia

Anche se il mio giardino non è piccolo e i tavoli non mancano, non avevo una zona lavoro ben attrezzata. Ogni volta era un andare a destra e a manca per cercare vasi, attrezzi, terra ecc., molto stancante essendo in zone con scale. Inoltre periodicamente amo fare del piccolo bricolage... urgeva quindi realizzare un banco da lavoro che i miei due hobbies chiedevano a gran voce. 
Ecco allora che interviene il marito con una piccola catasta di vecchie pedane di legno, o pallets. Io felice! In poco tempo mi ha realizzato un bancone smontando due o tre pedane e costruendolo ad arte in base alle mie indicazioni e alla sua esperienza.
Cerco di spiegare le varie fasi  di lavorazione a grandi linee, sperando possa in qualche modo esservi utile.

Fase 1: come dicevo smontaggio di alcune pedane per il piano di lavoro e utilizzo di tre pedane integre per il suo sostegno, due laterali ed una centrale. Dovete sapere che le pedane non hanno tutte la stessa dimensione, alcune sono grandi il doppio. Una di queste grandi aveva un pannello in truciolare che è stato utilizzato per riempire gli spazi nel pallet adibito a portaattrezzi a parete.
6

Nuove scoperte al Scirarindi 2015! - by tyziana


IMG_201511332_023114
C’era già aria di Natale oggi alla 5° edizione del Festival di Scirarindi a Cagliari!

“Scirarindi” è un termine sardo, il cui significato letterale sta per “Svegliati!”  e la manifestazione è dedicata al benessere, al buon vivere e alla sostenibilità in Sardegna.

Ideata e promossa da due amiche, Cristina e Giovannella, che anni fa hanno lasciato il proprio lavoro, decidendo di dar  vita ad un portale che raccogliesse le notizie inerenti alle attività legate al mondo del biologico e naturale, ecosostenibile e al benessere e che fosse un punto di riferimento e d’incontro per operatori del settore, abitanti dell'isola, semplici curiosi o turisti di passaggio.

Da cinque anni, nel mese di novembre  si svolge la manifestazione, sempre molto  frequentata ed amata dai sardi, che accorrono, sia come espositori che come pubblico, da ogni parte della regione.

Oggi ho trovato alcune novità che mi hanno molto colpita!

Favoloso lo stand de La Ghirlandaia, o meglio di Paola Siddi, una artista che lavora con le erbe, i fiori, le piante, i muschi raccolti in natura, sia freschi che secchi, e compone con essi raffinate ghirlande e decorazioni d’interni.

Per questa occasione il tema è prettamente autunnale e natalizio, con coroncine create con bacche di rose e di biancospino, capsule di papavero, muschi e licheni, cortecce, elicriso e tanto altro materiale trovato nei boschi.
L’esposizione  curatissima, allestita con l’aiuto del figlio,  ricordava davvero un’ambientazione da nord Europa,
IMG_201511333_121725
IMG_201511333_122806
IMG_201511333_121519
IMG_201511332_063532
IMG_201511333_121340
IMG_201511333_120843

Questa magnifica ed opulente ghirlanda è composta con  bacche di Schinus molle o falso pepe rosa petali di bouganvillea e spighe di grano
IMG_201511332_063947IMG_201511332_064109
gli alberelli natalizi sono invece fatti di foglie di pioppo, essiccate e posizionate dalla parte del retro delle foglie, deliziosi! ^^
IMG_201511333_122639
IMG_201511333_121619
Da lei ho preso delle deliziose fatine da appendere all’albero, composte sempre con le foglie di pioppo o dalle infiorescenze secche del Daucus carota o carota selvatica

IMG_201511332_063754IMG_201511333_121120

Paola è stata davvero una bella scoperta ed abbiamo legato subito una bella amicizia! Vi consiglio di visitare la sua splendida pagina su Facebook, La Ghirlandaia, dove ritroverete le sue raffinate opere.

Ci siamo poi ripromesse di incontrarci presto! Magari in marzo, in occasione di Primavera in giardino a Milis!  Occhiolino

Firma post
5
Back to Top