My xmas garden - by Tiziana

1

Buone feste a tutti! ^^
Come avrete visto nel mio post precedente, il rosso natalizio è  poco presente fra le decorazioni della mia casa.

Non è così, invece, per quanto riguarda il giardino, che non ho bisogno di decorare nel periodo natalizio, perché questa è  la stagione delle bacche e nel mio giardino sono presenti alberi, arbusti e rose che producono tante bacche di cui vanno matti gli uccellini!
3

Il mio Natale rosa e vintage–by tyziana

1A

Ho sempre amato i colori pastello e lo stile vintage anni ‘50!
Quando l’ho vista, un mese fa,  è stato come un colpo di fulmine!
Era lì, in un grande magazzino in città, confusa fra l’ampia scelta dei mille decori di Natale che abbellivano un albero sui toni del rosa e del bronzo!

7

Come fare un bouquet casalingo anche a dicembre - by Serena


Anche se è dicembre, mi piace comunque passeggiare in giardino.
Sfidando il vento gelido (che sarebbe certo meno gelido se mi decidessi a mettere i calzini), qualche giorno fa ero convinta di riuscire a cogliere ancora le meravigliose spighe viola intenso della Salvia Anthony Parker a fioritura autunnale.
Ebbene, mi sbagliavo.
3

Le Jardin de la Louve: un sogno affacciato sulla Provenza - by Serena



Da quando seguo questo giardino, mi piace alzarmi presto.
La signora ancora dorme e  ho tempo per vagare fra le masse di verde, come se esistessi solo io.
Io, le pietre e queste essenze. 
4

Flower packaging - by Delia


In pieno clima natalizio, i regali sono un pensiero che coinvolge tutti. Ma noi che amiamo il giardino come impacchettiamo i nostri?
Io che in genere cerco la semplicità e tendo sempre ad inserire un elemento verde, ho pensato di fare una piccola ricerca sul web per darvi dei suggerimenti a carattere floreale.

Non sono presenti colori forti, ma ognuno di voi può decidere di variare a proprio piacimento, usando nastri colorati sui toni rosso, arancio o verde. Il colore da me scelto quest'anno da accompagnare ai colori tenui di carte e stoffe sarà l'azzurro cielo.

3

Un Regalo speciale - by Tyziana

1

Conoscete il mondo dei Pelargonium, ne esistono di tantissime varietà, ma questa è davvero incantevole e arriva da lontano!

L’ho visto per la prima volta nelle foto del blog A little bit of paradise della mia cara amica Isabelle.
Lo aveva infatti utilizzato in alcuni dei suoi incantevoli bouquet nel post Diamond and Pearls, è quello che vedete fra le rose, con i boccioli rosa.
La sua forma è particolare,  appartiene infatti alla varietà tulpan, perché i fiori non sbocciano del tutto ed hanno la forma di piccoli tulipani

2

Il giardino in casa: spunti per patiti di interior design - by Serena



Dove si racconta delle bizzarre idee di una giardiniera chiusa fra le pareti di casa (e per le pareti di casa iniziano i guai... ) 
10

Ortocolto Autunno 2017 - 2° parte–by tyziana



Ortocolto Autunno 2017 (5)

Avete voglia di tornare ad Ortocolto, almeno virtualmente?
In questa seconda parte ho ancora tanto da raccontarvi su tutto ciò che ho visto a settembre fra gli espositori, i laboratori per bambini, ma anche della mia nuova emozionante esperienza da relatrice durante la manifestazione autunnale, come sempre fra le suggestive mura del Parco di Villa Pallavicino a Busseto.

2

Autunno: idea per un semplice bouquet profumato - by Serena


Mi piace avere sul tavolo di casa un tocco naturale, anche un piccolo e semplice bouquet col suo profumo mi tiene vicina al giardino.
2

Jill Barklem e il suo bellissimo mondo in miniatura - by Delia

Mi accingo a scrivere questo post per rendere omaggio ad una illustratrice e scrittrice che io adoro, scomparsa di recente, e che nel corso di questi anni mi ha regalato momenti di dolcezza e di tenerezza: Jill Barklem.
Un ritorno all'infanzia, un desiderio di far parte di quel suo mondo incantato così gioioso, vissuto con partecipazione, una comunità unita e sempre in fermento: il mondo dei topini di Brambly Hedge, in italiano BoscodiRovo.

"Primulina coglieva i frutti più vicini alla terra, mentre il papà abbassava i rami più alti con il suo bastone da  passeggio". 
Tratto da "Storia d'Autunno", Jill Barklem,  Edizioni EL, 2009.
5

Ortocolto in autunno - by tyziana

Ortocolto Autumn 2017-01

Sono passati  due mesi e sembra accaduto ieri! 
Siamo a novembre, nel frattempo le piogge tanto attese sono finalmente arrivate e con loro il vero autunno! Quindi  sono più rilassata riguardo il giardino.

Ma vorrei riportare indietro le lancette dell’orologio fino a metà settembre, quando si è svolta a Busseto l’edizione autunnale di Ortocolto, dove sono stata invitata sia in veste di garden blogger che in qualità di relatrice per una conferenza su “Le piante tenaci”.

5

Yougardener - by Delia


Il pomeriggio autunnale, quale momento migliore per sedersi e programmare di rinnovare un'aiuola del giardino, oppure la creazione di un nuovo angolo?
Di solito mi armo di libri ispiratori, di taccuini (quelli delle foto sono una mia realizzazione Arti noa che guarda caso hanno dei fiori disegnati), di idee appuntate su agende e cataloghi di vivai.
4

Le donne e i Giardini Onirici di Christian Schloe - by Serena


Dove si va alla scoperta di Christian Schloe, un artista che miscela atmosfere surreali ed elementi naturali
3

Un autunno da dimenticare… –by tyziana

Foto 1-01

…o forse no?
Mentre vi scrivo son qui che spero ancora che le previsioni metereologiche siano giuste, visto che prevedevano temporali anche per domenica, ma un forte vento ha spazzato via le poche nuvole che potevano garantire un po’ di pioggia.

2

Appunti di viaggio–il festival d’autunno al Flover Garden – by tyziana

Flover cover

Dove eravamo rimasti?
Torniamo indietro nel tempo ed esattamente al primo  di settembre, quando il mio viaggio mi ha portata a Bussolengo, in provincia di Varese, presso il Flover garden center per girare il video tutorial per il Festival d’Autunno organizzato dall’AICG Associazione Italiana Centri per il Giardinaggio, di cui vi avevo parlato nel precedente post.
2

Il Giardino in Autunno: quattro piante che richiedono poche cure - by Serena


Cosa coltivare in giardino per avere fioriture autunnali, in questo post vi consiglio quattro piante che funzionano nel mio giardino e richiedono poche cure.
1

Una Brugmansia esagerata! - by tyziana

La Brugmansia (1)

Ok, va bene, è una pianta da clima tropicale!
Ma a dispetto di tutti i problemi in giardino dovuti al perdurare della siccità, la Brugmansia suaveolens ‘Flamingo’ che ho in giardino è esplosa in una ricchissima ed incredibile fioritura!

3

Il Bottino! - by tyziana

Il bottino 1

Lo so! State tutti aspettando di sapere i nomi!
Quello che vedete in foto è infatti  quello che chiamo  il mio “bottino”,  frutto degli ultimi acquisti fatti.

Alcune delle piante le ho comprate  durante l’ultimo viaggio, quando sono andata a “Le Giornate delle Oche" al Central Park di Mario Mariani, dove ho passato una giornata indimenticabile con gli amici!
2

Arti noa e l'autunno - by Delia

Adoro l'autunno. Dopo il terribile caldo estivo è come un sollievo, una mano fresca sul viso... e in natura i colori tornano ad essere dei veri colori. 
In occasione dell'evento a cui parteciperò come Arti noa domani e domenica a Cagliari, ho voluto rendergli omaggio dipingendo dei pannelli con ciò che offre l'autunno.
1

Au revoir settembre! - by tyziana

1

Da qualche giorno ci ha lasciati anche settembre.
E’ stato un mese per me molto movimentato e impegnativo!
Come già sapete dal post precedente, ai primi di settembre sono stata in Veneto, più precisamente a Bussolengo in provincia di Verona, presso il Flover garden per la registrazione di un video tutorial in occasione del Festival d’Autunno indetto dall’Associazione AICG.
3

Testimonial per il festival d’Autunno per l’AICG - by tyziana

1a

Quando sono stata contattata in piena estate dal team dell’AICG Associazione Italiana Centri Giardinaggio non riuscivo a crederci!!
Ero stata scelta come testimonial per il Festival d’Autunno 2017, per la realizzazione di un video tutorial da trasmettere su tutti i canali social!

4

Un bouquet di fine estate - by Delia

 Mi capita spesso, passeggiando in giardino, di cogliere fiori casualmente, senza un ordine preciso. E mi sono ritrovata, qualche giorno fa, ad averne in mano uno sui toni del rosa.

 Ho raccolto degli Anemoni hupehensis, Tulbaghia, Spirea Anthony Watherer, qualche spiga di Lavanda e delle foglie ormai secche di Phoeniculum. L'Erigeron Karvinskianus ha completato con leggerezza questo semplice bouquet. Le sfioriture sono volutamente lasciate sul ramo perchè le amo  e per me erano perfettamente a loro agio in quel contesto.
2

Pronta a partire per una nuova avventura ad Ortocolto!! . by tyziana

Link

Ci siamo! Comincia una nuova avventura! ^^

Sono arrivata a Busseto per la “Festa dei giardini, degli orti, dei frutti, della musica, delle arti e del buon cibo”! Questo è lo slogan di Ortocolto, giunta all’ottava edizione questa una gioiosa manifestazione florovivaistica e artigianale, che avete imparato ormai a conoscere dalle nostre pagine, leggendo i vecchi post qui sul Furighedda gardening blog.
1

Appunti di viaggio–Il giardino di Anna - by tyziana

1a-02
Agosto ci sta finalmente abbandonando,  lasciando dietro di sé un’estate torrida e siccitosa!
Guardiamo i nostri giardini e vorremmo riportare le lancette indietro di tre mesi, riguardiamo le nostre foto della scorsa primavera e per un attimo ci illudiamo che a settembre possa essere ancora così bello…

Propongo quindi di sfogliare gli album di foto scattate durante il mio girovagare per l’Italia  e continuo con i racconti  “Appunti di viaggio”.

Stavolta siamo a Reggiolo, un paesino in provincia di Reggio Emilia e  in occasione della manifestazione di Ortocolto nella primavera 2016,  la mia cara amica Anna mi ha ospitato per una notte ed io ho avuto così finalmente  l’occasione di conoscerla personalmente dopo tanti anni e di visitare il suo splendido giardino.

6

La Dalia tenace - by tyziana

1

Quando si dice rinascita!

E’ successo circa un mese fa, durante una giornata di forte maestrale, la Dalia ‘Café au lait’, che tanto avevo aspettato e curato e che si preparava a fiorire,  si è troncata improvvisamente sotto l’ennesima raffica di vento a 100 kmh!
Chi, come me,  ama svisceratamente il proprio giardino e soprattutto sa quanto tempo necessita una pianta per arrivare a fiorire, può immaginare il dolore  e la tristezza che ho provato nel preciso istante in cui il tronco cavo della dalia fece “crack”  e si accasciò al suolo!
In quell’istante persi tutte le speranze di vederla fiorita per quest’anno e vi confesso che ho pianto tutta la sera!

14

Grasse è bello - by Delia


In giardino, proprio di fianco alla casa ho un piccolo spazio dedicato alle piante grasse. Non ho mai prestato loro molta attenzione per il fatto che non sono facilmente gestibili,  infatti non ne ho tante e la maggior parte sono frutto di regali. Già, i regali... le ultime piante ricevute facevano parte in realtà di un piccolo terrazzo da liberare per essere ristrutturato, e gli esemplari erano di discrete dimensioni.
5

Illuminazione in giardino per le notti d'estate - by Serena/Josie


Dove si  racconta qualche idea per illuminare il giardino, nelle sere d'estate, quando è piacevole cenare fuori e tirar tardi godendo del buio e delle stelle..
5

Un bouquet viaggiatore - by tyziana

1a

Storia di un bouquet , nato durante il laboratorio di composizioni floreali, che si è tenuto  durante l’evento di Ortocolto in maggio,  giunto fino a casa di Ada a Legnano e sfiorito lentamente e con dolcezza dopo dieci giorni.

Tutto cominciò in una domenica di maggio, quando ad Ortocolto  giunsero le due amiche  Donata e Franca  cariche di fiori e di materiali per le composizioni e cominciarono l’allestimento del laboratorio.

7

La Festa delle Erbe - by tyziana

Cover Festa delle Erbe 2017 2

“La brezza all’alba ha segreti da dirti.
Non tornare a dormire.”
(Rumi)


L’alba al Borgo di Rollo è sempre speciale!
Che sia la vista sulla Chiesa e soprattutto l’inconfondibile campanile del Borgo, o la vista sul mare dalla mia finestra appena sveglia

8

Un bouquet fra orto e giardino - by Serena/Josie

bouquet orto giardino

Dalla tarda primavera il giardino è un trionfo di Centranthus bianchi. Resistono anche ora, con questo caldo infernale, pur se con fiori più piccoli.
Ne presi una sola pianta tre anni fa e lei si alleò con il vento. 
Scelse da sola gli spazi nei muretti di pietra, le crepe lungo i bordi delle aiuole.  
Ama le fessure, chiede poca acqua e mi regala una candida cascata ogni anno. Io l'adoro.
Ma è spuntato un guastafeste, una pecora nera.
Anzi, per essere precisi, una pecora color rubino..
9

Agosto e le mie rose - by Delia


Una lunga estate calda, potrebbe definirsi questa del 2017. Non piove da mesi qui nel sud Sardegna, eppure le ultime piogge evidentemente sono state abbondanti tanto che le drastiche restrizioni idriche, che in genere impediscono di poter innaffiare in abbondanza, quest'anno non sono state ancora applicate dove ho la casa di campagna.
Per i soliti standard agostani di una volta o due la settimana e non più di due-tre ore di acqua, tre volte per cinque ore ognuna sembra quasi una manna dal cielo.

11

la festa delle erbe – anteprima - by tyziana

1b

E’ passato poco più di un mese dalla 18° edizione della Festa delle Erbe al Borgo di Rollo,  una delle manifestazioni  florovivaistiche che chiudono la stagione primaverile,  che ci ha viste protagoniste, io per il Furighedda gardening blog,  con una piccola conferenza ed un piccolo stand di vendita dei semi e Delia per il suo  Arti noa blog,  e vi voglio raccontare com’è andata.

Ma prima è doverosa una piccola anteprima, dove vi mostrerò cosa c’è dietro le quinte di una manifestazione riuscitissima, grazie alla  sempre perfetta organizzazione di persone davvero speciali come la mia cara amica  Ada Buzzi, socia fondatrice della Associazione amici della Festa delle Erbe, del preziosissimo aiuto di sua figlia Angela, Titti per gli amici, di Luciana Tedeschi per le scenografie e di tanti  altri validissimi aiutanti volontari e  associati.
2

Agapanthus Queen's mum e gli altri - by Delia


Il primo Agapanthus ad entrare nel mio giardino è stato Peter Pan anni fa e tuttora presente. Insolito, poichè rispetto al classico la pianta è alta circa 30-40 cm, il fiore nell'insieme è piccolo e chiaro, ma è molto adatto per le bordure non troppo ampie e nei piccoli giardini. Proprio per queste sue dimensioni ridotte io lo preferisco agli altri, lo rende più utilizzabile. Io l'ho posizionato in varie aiuole davanti a tutto, così le sue foglie possono ricadere sui bordi senza passare inosservate.
4

BACK TO ORTOCOLTO! - 3° PARTE - BY TYZIANA

2

Salve a tutti! ^^
Dopo una lunga pausa dal blog, che mi ha vista lontana e impegnata alla Festa delle Erbe al Borgo di Rollo  in Liguria, insieme a mia sorella Delia ed il suo Arti noa,  di cui vi parlerò presto, proseguo con il  mio racconto sulla manifestazione di Ortocolto, che si è svolta nel mese di maggio presso Busseto, in provincia di Parma.
Le puntate precedenti le potete trovare qui, la prima parte, e qui, la seconda parte.
2

Giugno: molto arancio, un po' di bianco, rosa e blu - by Delia

Io non amo il color arancio in giardino, ma a giugno, qua e là è lui il colore che spicca e regala angoli di colore in zone spente. Da dove provengono le piante dai fiori di un colore a me poco gradito?
Regali, ritrovamenti in loco e altrove...
Ma procediamo con ordine,  le foto mi saranno di aiuto.

6

Back to Ortocolto! - 2° parte - by tyziana

Ortocolto Spring 2017
Continua il mio racconto del weekend di maggio a Busseto, durante l’evento Ortocolto a Villa Pallavicino.
Sfogliando e scegliendo le foto, mi sono accorta di avere ancora tantissimo materiale, per cui ci sarà una terza puntata, che pubblicherò successivamente.
1

Un bouquet selvatico - by tyziana

UN BOUQUET SELVATICO

In attesa di pubblicare la seconda puntata su Ortocolto, breve pausa per mostrarvi il mio bel bouquet, realizzato  con i fiori selvatici che ho raccolto sabato, quando  sono andata al mare, per la prima volta quest’anno, nella mia spiaggia del cuore, Campus, a Villasimius.

4

Back to Ortocolto - by tyziana

Ortocolto 0

Siamo ancora in primavera, ma l’estate bussa alle porte con molta insistenza!
Maggio ha lasciato il passo al mese di Giugno e con lui è arrivato un sole cocente e tanto vento.
In alcune zone d’Italia qualche episodio di pioggia ha spezzato un caldo già afoso, mentre qui in Sardegna non è proprio arrivata.

Come vi avevo annunciato nel post precedente, nel mese di maggio ho partecipato, a nome del Furighedda gardening blog,  all’evento ‘ORTOCOLTO’, una  vera e propria festa dei giardini e degli orti, dell’artigianato, della musica e del buon cibo!

4

Cotinus Coggygria, ovvero la perseveranza - by Delia

 Il Cotinus Coggygria è un arbusto che si trova spesso anche nelle campagne allo stato selvatico. Io non ricordo l'origine del mio, l'avevo inserito nei primissimi anni subito dopo aver realizzato il terrazzamento intermedio. Il suo aspetto disordinato però non mi piaceva per niente, per il fatto che avevo l'idea di creare in quella zona una sorta di  giardino "a strati", come un piccolo sottobosco in cui avrei messo piccoli alberi, delle tappezzanti e altro di poco più alto.
3

Le mie Iris: Ciel Gris sur Poilly, finalmente!–by Serena/Josie

my iris 2017-5
Tre anni fa presi diverse iris, alcune fiorirono dalla primavera successiva altre si fecero attendere..
Aspetta un anno, aspetta il secondo anno.. Finalmente questa primavera, non so se per merito del freddo invernale, le iris avevano quasi tutte gli steli floreali!
E cosi, dopo tre anni di attesa, vedo nel mio giardino l'iris Ciel gris sur Poilly (Cayeux) che avevo scelto per il lilla polvere delle ali impreziosito da una sfumata ragnatela alla gola.
I vessilli sono candidi, a dare ulteriore leggerezza a questa iris: l'attesa non è stata vana perché mi piace tantissimo!
2

Ortocolto: arrivo!!!! - by tyziana

ortocolto-banner-2017_psr74zj4

La valigia è pronta….o quasi!
Mancano gli ultimi ritocchi e sarò pronta per una nuova ”Missione Ortocolto”.

Infatti, nel prossimo weekend, il 20 e 21 maggio, ci sarà una nuova edizione della manifestazione  florivivaistica  organizzata dall’Associazione Ortocolto.
1

Appunti di viaggio – Il giardino di Claudio – by tyziana

Il giardino di Claudio

Proseguo il mio racconto dei viaggi dell’anno scorso.

Stavolta ci troviamo a Moglia, in provincia di Mantova, nel giardino del mio caro amico Claudio,  compagno di viaggi ed escursioni come vi ho già raccontato nei post delle visite a Il Mulino delle Rose e a La Macchina Fissa.

1

Slow Flowers Italy: storia di un sogno che diventa un fiore–by serena/Josie

Slow Flowers 2
Questa primavera è stata ventosa qui in Toscana.
E il vento, ogni giardiniere lo sa, porta con sé molti semi.
Uno di questi, di un Sisyrinchium per la precisione, è caduto vicino a Tania de La Rosa Canina, ma poi, flufff!! Un’altra folata di vento lo ha riportato in volo, fino al Furighedda.
E’ in un modo così poetico che Furighedda Gardening e Slow Flowers Italy si sono incontrati.
Con il vento e con un fiore.
E con loro, vento e fiori, io, Serena , sono andata nelle campagne del Chianti, per scoprire in questo incantato angolo di mondo, cosa fosse questo ‘Slow Flowers’.
Lo confesso, non ero preparata a tanta Bellezza.
7

Appunti di viaggio–La Macchina Fissa–by tyziana

La Macchina Fissa

Continuano i miei “Appunti di viaggio”, i racconti dei viaggi fatti lo scorso anno.

Stavolta  siamo in autunno, a settembre, a Borgo Virgilio,  una località sul fiume Mincio,  nei pressi di Mantova, dove,  in compagnia del mio caro amico  Claudio, siamo andati a far visita all’amico Clark, presso La Macchina Fissa.

2

E’ tempo di trapianti… - by tyziana

cover2

…e come al solito si presenta lui, il mio aiutante fannullone Asfodelo!
Non appena mi vede armeggiare con terriccio, palette e vasetti, viene a curiosare e sembra volermi aiutare o forse controllare che faccia tutto come si deve! ^^
1

Giardini aperti a Samassi - 3° Edizione–by tyziana

Cover-01

Si è svolta durante lo scorso weekend la 3° Edizione dei ‘Giardini aperti’ a Samassi, una splendida iniziativa, nata dall’idea della Vice sindaco Giulia Ida Setzu e l’assessora Beatrice Muscas  per promuovere la valorizzazione degli spazi verdi pubblici e privati.

1

Appunti di viaggio–Il Mulino delle rose–by tyziana

stephanie hearn photography (1)

Dammi odoroso all’alba un giardino di fiori bellissimi dove io possa camminare indisturbato.
-Walt Whitman -

Ricomincia da qui il mio racconto su “Appunti di viaggio”.
Questa nuova serie di reportage riguarderanno il mio viaggio dell’anno scorso, fatto in occasione dell’invito alla manifestazione primaverile  Ortocolto  a Busseto, svoltasi a maggio.
4

FIRENZE, IL GIARDINO DI VILLA LA PETRAIA–BY SERENA/JOSIE

Villa Petraia
Sulla collina di Castello, a Firenze, l’inverno scorso ho visitato i magnifici giardini di Villa La Petraia.
La Petraia è una villa medicea che custodisce una chicca: un cortile interamente affrescato!
Oltre ad ammirarne gli interni, mi sono attardata a passeggiare nel giardino, da cui si gode una bellissima vista su Firenze.
1

QUIZ : Indovina i nomi e vinci! - by tyziana

50% off enrollment feeFitness & Wellness gymopens monday to sunday600am to 1100pm

Ieri pomeriggio, mentre preparavo la mia ciotola centrotavola  con i fiori presenti in giardino in questi giorni, mi è venuta un’idea per dare ancora la possibilità, a chi vorrà giocare, di vincere i famosi  “semi misteriosi”  che avevo messo in palio lo scorso febbraio al Giveaway.

30

the white garden - by tyziana

•the white garden (5)
Ho sempre amato il bianco in giardino.
Il bianco richiama la calma e la serenità, l’eleganza e la sobrietà.

Ma non può non richiamare alla mente anche  il famosissimo ‘White Garden’, una delle “stanze”  del  Sissinghurst,   il meraviglioso giardino inglese  creato nel 1930  da Vita Sackville-West,  famosa scrittrice  di articoli sul giardinaggio e paesaggista,  e da suo marito Sir Harold Nicolson.
10

Herbarium: introduzione - by Delia

Photocredit: Instagram

Il mondo vegetale è sempre stato un'attrazione per gli studiosi e i curiosi. Già gli Egizi ne volevano scoprire tutti i segreti sia per uso alimentare che medico. 
Nel XVI secolo si cominciò a capire che l'osservazione delle singole piante attraverso le illustrazioni non era sufficiente, quindi si cominciò ad utilizzare il metodo dell'essiccazione delle piante e delle loro singole parti inserendo una loro piccola porzione tra due fogli di carta.
2
Back to Top