Appunti di viaggio – Il giardino di Claudio – by tyziana

Il giardino di Claudio

Proseguo il mio racconto dei viaggi dell’anno scorso.

Stavolta ci troviamo a Moglia, in provincia di Mantova, nel giardino del mio caro amico Claudio,  compagno di viaggi ed escursioni come vi ho già raccontato nei post delle visite a Il Mulino delle Rose e a La Macchina Fissa.


Giunti a casa di Claudio, subito ci accoglie un giardino ricco  e generoso,  un piccolo angolo di serenità creato dalle sapienti mani del proprietario-giardiniere.
Esuberante in ogni manifestazione, ma allo stesso tempo ben proporzionato, alberi, arbusti, siepi e roseti, tutto racchiuso in pochi metri quadrati, che costituiscono il suo piccolo paradiso verde!
Il giardino di Claudio (4)
La sorpresa di trovare un  giardino romantico e perfetto in ogni angolo, giusto nelle proporzioni e negli accostamenti di colore, segno di un ottimo gusto da parte di Claudio e delle sue cure costanti, nulla era fuori posto!

Cascate di rose che si intrecciano fra di loro in un delicato miscuglio ridondante!
Il giardino di Claudio (2)

Il giardino di Claudio (3)

Il giardino di Claudio (1)

Una rosa Multiflora  si arrampica sulla facciata della casa ricoprendola di piccoli mazzolini bianchi
Il giardino di Claudio (8)

Il giardino di Claudio (12)
Ad attenderci in giardino, ci ha anticipato la mia cara amica Nadia,  che abbiamo sorpreso mentre ammirata fotografava le rose del giardino!
La gioia di incontrarci ancora è stata grande! ^^  Il giardino di Claudio (19)
E  mentre io mi soffermavo a fotografare ogni singolo dettaglio del giardino, per potervelo raccontare oggi,  lei chiacchierava con Claudio in uno scenario degno di un giardino inglese! Il giardino di Claudio (5)
Lungo tutto il perimetro sul retro della casa è incantevole l’abbinamento fra il tappezzante Geranium cantabrigese karmina e le Bletilla striata viola nei vasi bianchi disposti a distanza regolare, fino a giungere ad un angolo delizioso dove si  trova la pergola, su cui si posa un glicine ed una rosa Banksie che non sono riuscita a vedere in fiore ( troppo tardi! ) a cui si alterna la rosa Complicata in fiore in quel momento.
Un sottostante salottino invita a sedersi per un thè ed una rilassante e piacevole  chiacchierata.Il giardino di Claudio (7)

Il giardino di Claudio (10)





Anche a Claudio ho chiesto di raccontarci un po’ di sè in una breve intervista.

Chi sei e come nasce la tua passione per il giardinaggio?Sono nato  53 anni fa  a Carpi, in provincia di Modena,  da una famiglia di mezzadri agricoli e nel 1984 conferisco il diploma di Perito Agrario all'istituto statale di Palidano MN.

A 20 anni vengo baciato dalla fortuna e accetto la proposta di lavorare come indossatore. La mia manager mi tiene sotto contratto fino ai 40 anni, facendomi viaggiare molto e lavorare con prestigiosi marchi di moda. In borsa tra scarpe, gel ed accessori vari non mancavano mai riviste e libri di giardinaggio.

La passione per il giardinaggio, infatti, non mi abbandona mai e mi porta ben presto a tenere corsi di pratica e ad essere consulente per il verde pubblico lavorando per 15 anni per svariati Enti comunali.
Il settimanale VOCE mi fa tenere una rubrica di giardinaggio dal titolo "Verdi emozioni" dove posso raccontare le mie avventure con le piante in giardino.

Attualmente  ho un lavoro part-time come educatore, ma sempre in ambito verde.
Gestisco, infatti, una serra riscaldata dove seguo progetti di "Green Therapy" con ragazzi diversamente abili, presso il centro Maieutica di San Giovanni in Persiceto BO.

Da un'idea che mi è stata proposta dai soci dell' A.Di.P.A. Veneto, negli ultimi anni mi sono fatto conoscere e tengo video-conferenze di giardinaggio in tutta Italia.
Il mio personale giardino di casa dopo il terremoto dell'Emilia del 2012 apre al pubblico a scopo benefico e così riesco ad intrecciare conoscenze con appassionati e garden club.
La finalità viene raggiunta  e raccolgo fondi per la ricostruzione delle scuole elementari di Moglia dove vivo.
Allo scopo di attirare visitatori,  decido di iscrivermi nel social Facebook. Così la rivista Giardini si accorge di me e dedica  al mio giardino otto  pagine nel numero di Luglio 2014.
Alcune riviste estere del settore mi citano come uno dei giardini privati d'Italia più belli.
Il mio annuale calendario con le immagini dei fiori e del giardino è diventato con immenso piacere oggetto di collezionismo tra gli appassionati Pollici verdi.

Il giardino di Claudio (21)

Il giardino di Claudio (20)
Come nasce l’idea del tuo giardino all’inglese?Il giardino nasce dall'idea di creare da una anonima casetta anni 60 al piano terra, uno spazio verde con atmosfere da cottage inglese.
Elimino i marciapiedi e ricavo bordure anche sotto le finestre ed i muri di casa ospitano rampicanti.
La casa è così più bella ma soprattutto fresca in estate.

Il giardino di Claudio (22)


Il giardino di Claudio (9)
Elimino siepi e sviluppo il verde verso i confini con l'illusione che il giardinetto di 330 metri quadri sia più grande della realtà.
Bordure di perenni e bulbose naturalizzate, rampicanti sulle recinzione e rose tentacolari sapientemente gestite (coltivate anche a siepe) mi donano fiori tutto l'anno.
Il  clima continentale della zona, umido e caldo in estate e freddo d'inverno, ed il terreno argilloso potrebbero sembrare molto limitanti ma non è vero. Ogni giardino ed ogni situazione ha le sue giuste piante, basta scoprirle!


E penso proprio che lui le abbia scoperte!
Ci sono tornata anche a settembre,  in occasione della manifestazione autunnale  di Ortocolto e, pur mancando le abbondanti fioriture delle rose di maggio, il giardino è comunque molto interessante per la sua struttura e per l’alternarsi e l’abbondanza delle piante interessanti nel corso delle stagioni.Il giardino di Claudio (23)

Il giardino di Claudio (16)

Il giardino di Claudio (17)

Il giardino di Claudio (15)

Il giardino di Claudio (14)

Il giardino di Claudio (25)

Il giardino di Claudio (24)

In quell’occasione, Claudio mi ha invitata a fare da madrina all’apertura al pubblico del suo giardino, per la raccolta fondi per gli abitanti di Amatrice, colpiti dal recente terremoto


Il giardino di Claudio (26)

Anche il  giardino di Claudio   è visitabile  nell’ambito del nel circuito "Andar per giardini",  nelle date di domenica 28 maggio ed il 24 Settembre,  a cui partecipano anche il mio amico Clark    de  La Macchina Fissa e  la mia amica Anna.
Non mancate!










1 commento

  1. Bonjour Tiziana .incroyable reportage que vous avez fait dans le jardin de Claudio ,c'est un enchantement passer la grille les découvertes sont un régal des yeux ,des coups cœur à chaque photo et les vidéos plein écran la balade est sublime .J'adore la fenêtre avec la vigne les rosiers et clématites c'est époustouflant ,l'arche des roses est tout aussi belle .difficile à dire en quelques mots le ressentie .
    Un beau parcours pour Claudio une vie riche de partages et voyages ,un homme au grand cœur votre ami pour la générosité de son association pour les handicapés et pour bien d'autres association.
    Il rêve de cottage anglais c'est un rêve devenue réalité .
    Votre amie Nadia était une bonne compagnie pour visiter le jardin de Claudio .
    La dernière photo avec Claudio montre bien votre complicité avec votre amie .
    Merci Tiziana ce fut un régal d'évasion et toutes les félicitations à Claudio .
    Emmanuelle

    RispondiElimina

Back to Top