La Metamorfosi – by Josie

(ovvero come Josie, da giovin pulzella, si trasforma in kafkiano bacarozzo…)
Maddecheeee!! Ci avete creduto eh? Cu-cùùù!! Non sono io la protagonista della metamorfosi, ci mancherebbe! tsè..
Qualche settimana fa, strani individui verdi e cornuti si aggiravano sul caprifoglio…mica marziani, oh! eran bruchi grassocci e simpatici (toh! caprifogliooo…ieri a me, oggi a te!)

Dopo una settimana di magna magna, i bruchetti han deciso che era ora di fare il ruttino e, saggiamente, per facilitare la digestione, si sono appesi a testa in giù, somigliando quasi a una fila di orecchini
8

Rose color albicocca – by Josie

(Ami i giardini e le rose? Ti invito a scoprire stupendi giardini qui!)



La prima ad aprire le danze è stata la Souvenir de Madame Leonnie Viennot con enormi e delicatissimi fiori nelle sfumature del rosa albicocca. Nella mia mente bacata, ho avuto l’intuizione geniale di mettere una gigantessa in vaso.. vai tranqua, leonina, presto ti toglierò queste scarpe strette!
Un’altra rampicante, la Gloire de Dijon, invece pur essendo in piena terra cresce lenta lenta, se la prende proprio con gran calma e in due anni sfiora la paurosa vetta dei 50 cm (uè! non strafare eh!) DSCN2242

3

L’aiuolone dell’annesso parte 1 – by Josie

(ovvero Josie, in mostruoso ritardo, ripercorre in compagnia le fioriture dell’aiuolone)
Credo di avervi già mostrato com’era l’aiuolone all’inizio, in pratica una tabula rasa ! Quest’anno è al suo terzo compleanno MA la sottoscritta trova sempre che abbia ancora qualche buchetto da farcire (ecco a cosa serve togliere le erbacce…ad individuare spazi pericolosamente vuoti!).
Partiamo con gli arretrati, l’avevo lasciato alle fioriture di maggio.
DSCN2843
Ancora conservava una parvenza di ordine, gli iris e gli allium riuscivano ad emergere da quella che poi diventerà una selva di gaura e verbena bonariensis. La Rosa Astronomia (di meilland) era appena agli inizi
4

un po' di fauna esotica....il Rettilario del Bioparco di Roma


Per i miei ragazzi visitare il Bioparco di Roma è stata una emozione tanto quanto è stata per me la visita a Ninfa. Sempre accompagnati da un caldo torrido (ringrazio veramente le tantissime fontanelle disseminate lungo i percorsi!), tigri, leoni, orsi, foche, elefanti, giraffe, zebre e scimmie sfilavano davanti ai nostri occhi, ma anche pavoni che circolavano liberi coi loro piccoli lungo le stradine interne.
Ma, per quanto mi riguarda, il Rettilario ha suscitato veramente la mia curiosità: so che il mondo è strano, ma rane blu e viola non le avevo proprio mai viste, tantomeno una iguana arancione....per non parlare delle tartarughe!!!
Non badate troppo ai difetti nelle foto, d'altronde fra loro e me c'era un preziosissimo vetro!

In questa foto un serpente che dal troppo caldo si è persino tolto la pelle.....eheheh!!!


Infine, delle ranette verdi placidamente addormentate e una rana arancio con una facciona paciosa....



Eh, non crediate che il Rettilario sia solo questo, c'erano anche varani e coccodrilli, e cavallette e scarafaggi , ma non crediate che mi siano piaciuti......!!!!!
3

altre novità dal “non “ giardino

visto che siamo in vena di intervalli, ve ne propongo uno io…
vi presento il fiore più bello, più colorato, più profumato, più grande e più doppio di una rosa inglese……………………….la fioritura della…………..tillandsia usneoides!!!!!!!!!…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….
varie 056
purtroppo la foto non gli rende giustizia per colpa delle dimensioni millimetriche del fiore. a detta di colui che me la vendette, dovrebbe profumare di vaniglia ma…per ora ho sentito solo il puzzo del traffico della strada che mi passa davanti casa. MAH! questa tillandsia la uso per proteggere le radici di una Wanda (orchidea epifita che vive senza terra ne vaso), fra l’altro questa idea l’ho presa in prestito da uno del forum della compagnia del giardinaggio
heros 053
qui si vede meglio…
passiamo oltre: mentre buttavo terra nella compostiera e mescolavo i vari ortaggi marcescenti (scarti dei nostri lauti banchetti) cosa ci trovo dentro che saltellava fra larve e vermi vari?
uno rospo! piccolo per fortuna…non essendo ancora adulto era ancora bellino e tenero con tanto di livrea mimetica militarizzata, lo prendo per farlo vedere a mia madre che nonostante diceva che era bellino, inspiegabilmente indietreggiava con una faccia inorridita. In seguito lo lascio fra i vasi delle piante acquatiche per liberarlo e ne approfitto per fotografarlo in tutto il suo splendore!
varie 047 visto da davanti…
varie 050 visto da dietro :-D
sicuramente a qualche donzella farà schifo ma per me è stupendo (cambio idea quando incontro quelli che pesano 1kg nel periodo degli amori, loro si che sono davvero orribili)
infine vi presento la prima fioritura in assoluta di una pianta grassa che ho da decenni ma che non aveva mai fiorito prima d’ora, scordatevi di chiedermi il nome perchè ovviamente non lo sovarie 047 varie 048 vista d’insieme, peccato che il fiore è sovraesposto :-(
e questa è un’altra, ma ve la faccio vedere solo perchè sono stato bravo con la macro. questa pianta al contrario della sopracitata fiorisce semprevarie 064
varie 061vista d’insieme.
ho finito, grazie e arrivederci :-D
5

Giardino di Ninfa, un sogno - by Delia




Avendo qualche giorno da passare nella città di Roma, da anni uno dei miei desideri più grandi era quello di visitare il giardino di Ninfa, distante da Roma circa un'ora di macchina. Dopo aver preso contatti con la Fondazione Caetani, che gestisce l'intera area, per una visita fuori programma, la mia comitiva si è accodata ad un'altra di simpatici vecchietti in una giornata a dir poco afosissima, e ad un orario infelice  (le dodici, credo ci fossero 40° all'ombra!!).
9

Un Fior-Fiore di intervallo… – by Josie

(ovvero Josie, con balzo da faina, approfitta dello “scivolone” della Ty…)
Giacchè mi si tira per la giacchetta per farmi scendere dal trampoline, eccomi qua anche io ad approfittare della fase intervallo, prima che la Ty ci ripensi…
Scriteriata a ME?? Dico io! Mica si può passare tutto il tempo a razzolare fra bulbi e radici, mica si può sempre fissare estasiate due petali di erbacce…nevvero?? Ecco che approfittando delle date italiane, mi son macinata un bel po’ di chilometri per vedere il caro Paolo sia a Roma che a Lucca e…CHE BEL VEDERE!
Mi limito a due scatti ripresi dalla zona “hot” a 1 metro dal palco, è facile capire come mai siano un po’ sfocati..
re DSCN4243
re DSCN4245
Ed ora che ho sforato ampiamente in OT, chiudo la fase intervallo! Almeno fino ai prossimi concerti!!
(ihihihihih!!! Tyyy!!!! me l’hai servita su un piatto d’argentoooo!!! FIUMMMMM!!! non mi prendiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!! ihihihihihihihihhh!!!) Scommetto però che il pubblico femminile avrà apprezzato EH!
6

“Swap mare” - by tyziana

In attesa che quella scriteriata della Josie decida che è finalmente arrivato il momento di mettere un post, anzichè andarsene in giro per l’Italia a cercare un concerto del suo Paolo Nutini e sbavare sotto il palco  (  ihihihih!  green_grin )
Paolo Nutini
io ho finalmente terminato di preparare il mio “Swap mare”  per la mia abbinata!!!!!
DSCN4909E’ la prima volta in assoluto che partecipo ad una iniziativa del genere e devo dire che sono parecchio emozionata!!  


Come da regolamento, alcuni oggetti sono stati da me cercati e acquistati in negozietti qui a Cagliari.  Di alcuni di questi non sapevo l’esistenza, dato che il mio lavoro non mi consente di gironzolare per negozi come mi piacerebbe tanto fare,  e  li ho scoperti proprio grazie allo swap mare che, con la ricerca di un pensierino per la ragazza che riceverà il mio pacchetto, mi ha permesso di fare qualcosa che rompesse anche la routine quotidiana.
Due cosucce le ho scelte in un negozietto davvero carino, in stile shabby, che aveva proprio una parte del locale adibito al tema mare,  dove ho trovato questi graziosi oggetti: il primo è un ferma libri  di legno con la forma del faro, che trovo davvero carino dato che io ADORO i fari!!
DSCN4905
 

L’altro può essere un segnaposto da tavola  o un porta memo da scrivania, con un delizioso pesciolino in stile shabby  col piedistallo ricoperto di sabbiettina e conchigliette vere che riproduce un piccolo fondale marino.
Siccome ho saputo da Sabrina, una delle organizzatrici dello swap, che la mia abbinata ama le conchiglie e tutto ciò che proviene dal mare, le manderò anche un sacchetto con un pezzetto di Sardegna ( sabbietta e conchigliette da me raccolte in diverse occasioni in spiagge dell’Ogliastra )  da mettere dentro un bicchierino di vetro che le ho inserito nel pacchetto.
DSCN4916
E veniamo invece alle realizzazioni degli oggetti realizzati a mano.
Nonostante io abbia una mamma che è stata sarta per tanti anni, non ho quasi mai preso in mano ago e filo, se non per attaccare bottoni caduti.
Per questa occasione e dopo aver ammirato i tanti lavoretti delle amiche blogghine del cucito, mi sono cimentata nel confezionamento di un pesciolino profuma-armadi. 
Recuperata la tela di lino beige e creato il cartamodello, prendendo ispirazione dai lavori della fenomenale e bravissima  Chiara,  tratto da Milleidee del mese di luglio, naturalmente lontano ANNI LUCE dai suoi capolavori, ho realizzato questo pesciolino ( non senza una certa fatica, ma come fate?? Siete tutte bravissime!! )  dopo la cucitura del perimetro e averlo rivoltato per l’imbottitura, ho voluto inserire delle delicatissime piccole perline di luce, che dovrebbero simboleggiare le sue squame, e per dare un tocco di colore un nastrino di quadrettini celesti, in tono con tutto il resto del mio swap.
DSCN4932Devo dire che, a parte qualche inesattezza sulla pancina del pesce ( che stress!! ) in fase di cucitura finale, mi sembra davvero carino dai!!   La mia abbinata potrà anche appenderlo nell’armadio per profumare gli abiti, perchè, dopo averlo imbottito ed aver scattato le foto….ho inserito sulla bocca del pesciolino un nastrino celestino che funge da occhiello per appenderlo.
Dulcis in fundo, il pezzo forte!!   Ho realizzato, col valido aiuto del mio compagno, che si è divertito ad aiutarmi, una piccola casetta per gli uccellini in legno, stilizzata però come se fosse una cabina spogliatoio da spiaggia.
DSCN4897

DSCN4904DSCN4902  






La fase della  progettazione è stata mia, ho preso i materiali e tutto l’occorrente, mentre lo studio delle proporzioni e l’assemblaggio è stata opera sua.
Finita la sua realizzazione  “tecnica”, ho dipinto le tre facciate interamente a mano ( e magari si vedrà anche troppo!!  green_rolleyes ),  prima con un fondo bianco e successivamente le righine verticali celesti tutte uguali, che  ricordano le cabine in spiagge d’altri tempi! 

Ecco qua, una foto di gruppo! Spero davvero che alla mia abbinata piacciano le mie realizzazioni, e che siano piaciute anche a tutte voi.
Tranquilli, è stato un piccolo intervallo, poi si ritorna al giardinaggio!
Buon mare a tutti!! 490129y5wijahvs1
9

Un sabato tra le nuvole (il colle del Nivolet) - by bambù



Ieri finalmente ho avuto freddo... come si fa? 
Basta salire sul Colle del Nivolet, un nome una garanzia...
Ad una quota di 2612 m è lo spartiacque tra la Valle dell'Orco (Piemonte) e la Valsavarenche (Valle d'Aosta). 
Situato all'interno del Parco Nazionale del Gran Paradiso è famoso per i suoi laghi alpini incontaminati ed è caratterizzato da una vasta prateria punteggiata da numerosi stagni e torbiere.
Si possono osservare camosci, stambecchi, marmotte. 


Ma la flora è altrettanto interessante: si parte dai coloratissimi lupini di Ceresole Reale, poi salendo l'aria diventa sempre più rarefatta, gli alberi diventano sempre più radi e la prateria si accende di colori vivaci.
Quando ho scattato la "foto di copertina" avevo l'impressione di trovarmi in un barattolo di miele. Ci avvolgeva un profumo dolce, inebriante e un delizioso venticello accarezzava il pelo folto della Marisa molto provata dalla canicola dei giorni scorsi.
Tra le specie botaniche in fiore ho incontrato: campanule, ranuncoli, armeria, cardi, doronicum, dianthus, polygonum, eriofori, timo, silene, genziane, sempervivum sassifraghe, orchidee spontanee ecc...


Il filmatino dura circa 3 minuti, tre minuti di frescura ve lo garantisco!
Musica della Penguin Cafe Orchestra "Sketch", buona visione.


8

Pelargoni vs/ Geranium - by Tyziana

DSCN1556
Pelargoni o Geranium? Molto spesso ci si confonde fra le due specie. completamente diverse fra loro per esigenze, esposizione, portamento, foglie e fiori.
Vengono confusi, dicevo perchè quelli che vengono chiamati genericamente Gerani, sono in realtà i Pelargoni, specie suffruticente, originarie del sudafrica, appartenenti in effetti alla famiglia delle Geraniacee e questo può contribuire alla confusione fra le due specie.
I Pelargonium possono essere zonali o edera, tollerano bene una posizione soleggiata  e possono essere innaffiate frequentemente specie in estate, ma necessitano di un buon drenaggio, per evitare marciumi radicali.
I Geranium, specie appartenenti al genere erbacee, presentano fusti nodosi con foglie di forma e colore diverso, ed hanno la loro caratteristica nella forma del fiore, i cui cinque petali si presentano tutti della stessa dimensione e forma, a differenza dei Pelargoni, i cui due petali superiori sono generalmente più grandi e in alcuni casi di colore diverso dai tre di sotto. DSCN0916
P. Pink capitatum











Di questi ultimi, nel mio giardino, ne sono presenti diverse varietà, alcune molto conosciute, come i gerani parigini, ma anche qualche esemplare con qualche curiosa particolarità.
14

Aggiornamenti dal “giardino”

Salve, prima di iniziare volevo farvi vedere il lieto evento che è avvenuto in uno dei miei acquari, i coniugi Herotilapia sono appena diventi genitori di un centinaio, circa forse di più, di piccoli herotilapini :-D a chi non interessa, vada alle foto dopo.
ora veniamo a tema botanico.orcetto con varie piante grasse...
lato A
heros 008 Lato B
LE HEMEROCALLIS!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!heros 016 Hemerocallis "Autumn red"
varie da smistare 002 la "Fulva"
varie da smistare 005 la "stella de oro"
varie da smistare 098 la Hemerocallis citrina (questa profuma! e a regola doveva sbocciare di notte, ma non capisco perchè quest'anno ha deciso di farlo di giorno...mah! )
varie da smistare 084questo è un  bellissimo fiore di cactacea non identificato
varie da smistare 093

heros 023
heros 026 la zucca del vicino
heros 028 Alocasia e amiche...
heros 057 trova la tillandsia 2
varie da smistare 124
finisco con questo buffo non che MOSTRUOSO ospite che mi sta mangiando alcune piante....l'ho risparmiato per vedere cosa ne uscirà fuori....spero che vi sia venuta la nausea così ne avrete abbastanza fino a settembre e ringraziatemi perché non ho messo le foto delle rose, sennò il post sarebbe stato ancora più lungo :-D
8
Back to Top