A spasso tra Sant’Angelo in Colle e Montalcino–by Josie

Secondo me dovrebbero inventare degli occhiali che quando li indossi ti fanno vedere raggi di sole dove invece ci sono nuvoloni da pioggia torrenziale.
Evaristo me li ha regalati da tempo, quindi lungo la strada per Sant’Angelo in Colle non mi sono accorta della nuvolaglia …ma cos’è quella striscia luminosa sullo sfondo?? il maree!!

Sant’Angelo è un paesino di 126 anime arroccato su una collina. Uno può dire…ma che ci sarà mai a Sant’angelo da vedere?
Niente. Oppure: il Silenzio che viene raccontato dal vento mentre si srotola lungo i muri

La porta del paese, l’edera umida, piccole malve. le nuvole si aprono e l’ultimo sole scalda i muri
Case ferme nel tempo, strette vie affacciate di acanti, le rughe in un portone
Un vecchio maggiolone e uno strano personaggio di ferro abbarbicato a un muro
IMG_2792 
Sotto il paese, una casa ha un giardino quasi verticale, aggrappato a una scarpata, sono volute di agavi e fiori di rosmarino, infiorescenze secche di acanti e olivi d’argento.
 
Poi gli occhi si alzano ed ecco il tesoro di Sant’Angelo, il suo panorama. Fa venir voglia di lanciare le gambe e buttarsi verso quelle macchie scure di bosco, verso il verde velluto delle colline, come un’upupa, con scoppi di piume e giravolte allegre. La forza di gravità è un problema che non conosce.
Il pomeriggio scivola via fra passi lenti, è ora di spostarsi a Montalcino, c’è la cena itinerante fra i quartieri. A dita incrociate, speriamo non piova!
Arrivo appena in tempo per catturare il tramonto


Giro a caso per le vie, una casa con le imposte di un polveroso azzurro, una chiesa con un rosone di merletto , una vetrina particolare a ricreare un ambiente che sa di antico.
 
Scende il buio, l’aria si riempie di musica e e dei profumi di buono che arrivano dai quartieri.. si aprono le cucine e il naso mette il pilota automatico.
 IMG_2866
Ogni quartiere ha una sua sede storica che apre al pubblico per gustare i piatti di una tipica cena toscana. L’ingresso della sede del quartiere di Pianello, all’interno sono conservati i costumi tradizionali
 
 
Ruzzolando tra un quartiere e l’altro, purtroppo il centro di Montalcino l’ho visto un po’ di corsa (allo stomaco non si comanda)..vi metto dunque due assaggi con la promessa di tornarci più avanti per una visita più approfondita.
Loggia del Mercato e Palazzo Comunale by night…alla prossima!
 IMG_2850

4 commenti

  1. Un sogno lontano e rinasce attraverso le tue foto, Montalcino sulla collina
    Grazie molto e a presto !

    RispondiElimina
  2. A volte non capisco perchè non mi trasferisco in Toscana..... sarei sempre in giro a visitare ogni suo angolo, ad ascoltare il silenzio, a godere delle ciacolate mentre passeggio nelle stradine dei paesi dal sapore medievale..... ho nostalgia, sai?

    RispondiElimina
  3. Grazie a te Enitram che ci segui sempre!

    Delia...a volte non capisco perchè non mi trasferisco in Sardegna... sarei sempre in giro a visitare ogni suo angolo, ad ascoltare il silenzio, a godere delle ciacolate mentre passeggio sulla spiaggia... ho nostalgia, sai?
    la Bellezza è negli occhi di chi guarda
    "dobbiamo solo cambiare il modo di vedere le cose.."

    RispondiElimina
  4. Beautiful pictures. The city that you are introducing is similar to San Geminano, which is also situated in the Toskana. I like this old towns very much.

    Greetings Kathrin

    RispondiElimina

Back to Top