Cuor di foglia - by Delia

Sono una piccola giardiniera ma sono anche un po' romantica, quindi ho pensato in questo post di parlare di alcune piante le cui foglie ricordano un cuore. 
Molte di queste si trovano facilmente nei giardini, a volte anche involontariamente, come nel caso della Smilax aspera, pianta considerata infestante ma il cui fascino è indubbio quando si riempie di grappoli di stupende bacche rosse.
Le sue foglie formano un cuore allungato ma attenzione, i loro bordi e la nervatura centrale sottostante presentano delle spine. Portamento rampicante, per alcuni anni l'ho avuta lungo la recinzione che divide il mio giardino dal piccolo fiume, lasciata lì proprio per godere delle sue rosse perle. E' una pianta dai vari usi sia alimentari (si utilizzano i germogli) sia terapeutici (utilizzo soprattutto delle radici).
Cuoriformi sono pure le foglie della famosissima Viola odorata o mammola, che oramai ricopre in gran parte alcune zone del mio giardino. 
Nella foto si può capire quanto... ma anche se a volte vengo presa dal raptus "estirpicida", devo dire che quando è in fiore le perdono l'invadenza. Anche le viole hanno proprietà medicinali, sia radici che foglie.
La Viola sororia Freckles è una viola particolare, bianca con puntinature violacee, e possiede le stesse caratteristiche di tutte le viole: ama il terreno fresco, la mezz'ombra e l'ombra e fiorisce in aprile e maggio. Questa bellissima immagine è di Josie-Serena, presa nel suo giardino.
La Lunaria annua ha grandi foglie dentate, questa in particolare ha i fiori rosa ma esiste anche nella versione a fiore bianco. 
La particolarità di questa pianta è soprattutto l'aspetto dei baccelli dei suoi semi, ovali e madreperlacei molto decorativi, chiamati anche "monete del Papa" per la similitudine con le monete d'argento.
Foto dal blog di Christine de Beer Floral Lifestyle Design
La Ceropegia woodii  è una succulenta dai sottili rami ricadenti e dalle piccole foglie perfettamente cuoriformi che si presta molto bene ad essere coltivata in appartamento, dentro un vaso posto in alto in modo che possa formare una cascata. La foto è presa dal web poichè io non la possiedo, ed è deliziosa! 

Anche le foto dell' Ipomea violacea sono di Josie-Serena, la Heavenly blue e Tricolor. Risalgono ai suoi esordi come giardiniera. 
Io, pur avendola avuta in passato, non ho ripetuto la semina. 
Niente di più facile, questo rampicante fa praticamente tutto da solo, basta indirizzarlo bene e vi riempirà pilastri, pareti o recinzioni! Ciò che mi ha fatto desistere dal ripetere la sua semina è proprio il fatto di essere annuale, e io preferisco le piante perenni. 



2 commenti

  1. Voilà une série de jolies fleurs ,je découvre la Salsepareille ,très joli aie elle pique vous dites .Superbes photos Delia des petites plantes faciles .
    Très belle soirée à vous ,merci pour cet article de fleur de cœur .
    Emmanuelle

    RispondiElimina
  2. Grazie Delia, soprattutto per sdoganate la Smilacina che da molti viene ritenuta un'erbaccia.. invece è utilissima per la sua frugalità può essere usata come rampicante in situazioni 'estreme' dove nessun altro rampicante riuscirebbe a sopravvivere.. l'ho utilizzata in Puglia per rivestire una brutta rete in un posto arido dove non arrivava l'irrigazione.. è una pianta generosa!

    RispondiElimina

Back to Top