Vivere l'estate in giardino - by Delia

Che si fa in giardino d'estate? Soprattutto in un giardino del Sud, dove le temperature diventano intollerabili.... credo che ciò che si fa è comune a tutti coloro che hanno e amano il giardino.
Posso dirvi ciò che faccio io. Poco o niente di faticoso, questo è sicuro, e di solito sono cose svolte molto presto o molto tardi nel corso della giornata. Diventano cose intime, lasciando la mente libera di vagare, magari canticchiando una canzone.....

Tralasciando tutto ciò che concerne i momenti dedicati alla famiglia e agli amici, una delle cose che mi piace fare, oltre ad oziare e a godere della pace della campagna in compagnia del canto degli uccelli (sperando che i vicini non usino motozappe o decespugliatori...), è innaffiare. Purtroppo con le restrizioni idriche non si può consumare troppa acqua, ma a giorni alterni mi ci dedico. Mi armo del tubo di innaffiamento e comincio il giro, anche se esiste un sistema di irrigazione automatico, che però è insufficiente. Ne approfitto per "innaffiarmi" un po' pure io..... e mentre l'acqua scorre col suo piacevole rumore, noto i piccoli cambiamenti, una rosa con boccioli, nuove foglie, un frutto maturo....
Durante le passeggiate, mi piace osservare gli insetti e le farfalle, che ogni estate mi gratificano col loro volo e i colori delle loro ali. Hanno di che banchettare per fortuna, e vanno come impazzite da una zona all'altra del giardino. Ho anche provato a fotografarle, ma sono difficili da seguire.... quest'anno con mio figlio abbiamo trovato i bruchi delle macaone, stavano sulle piante di finocchio finchè non hanno completato la loro trasformazione e le abbiamo ritrovate poggiate sui fiori come farfalle.... bellissimo!!!
Si raccolgono i semi delle piante fiorite in primavera o ad inizio estate, quindi con le forbici faccio il giro tagliando gli steli e mettendoli per intero nelle buste di carta che assorbono l'umidità residua. Ormai ho una cassettina piena di queste buste, e passerò alla seconda fase, quella della separazione dei semi dai loro baccelli, con trasferimento di questi in buste più piccole. Segnerò in un taccuino le piante, mi servirà per il SOL 2014.....

Anche fare le ghirlande coi rami potati e fioriture, creare mazzolini con le fioriture del momento oppure dei pout pourri con rose e lavande sono cose che mi piacciono tanto.  E fotografare.... ho archivi di foto, tantissime, non sempre perfette, ma mi piace guardarle e riguardarle, come perle preziose.
Un mondo a parte, quello del giardino. La parte di me "cittadina" rimane assopita finchè sto lì, e la parte "campagnola" gode di tutte queste piccole gioie e torna bambina, alla semplicità delle cose, al soffermarsi ad ascoltare, ad annusare, a imparare nuovamente a rilassarsi, a lasciarsi andare, anche al dolce far niente.
Buona estate a tutti!



3 commenti

  1. les chenilles du machaon sont aussi beau que le future papillon...

    RispondiElimina
  2. precioso, me encantaron las fotos y el texto, un abrazo el robin

    RispondiElimina
  3. Acabei de conhecer o seu blog,achei maravilhoso.Visite-me:http://algodaotaodoce.blogspot.com.br/
    Siga-me e pegue o meu selinho!!!

    Obrigada.

    Beijos Marie.

    RispondiElimina

Back to Top