Perché c’è primula e primula - by tyziana

Foto 1
Quando nei giorni scorsi ho pubblicato su Facebook questa foto scattata in giardino,  per mostrare un esempio di associazione fra piante che riproducano gli stessi colori, di un angolo che mi sta dando grandi soddisfazioni, non pensavo che avrebbe avuto tanto successo!


Ho pensato quindi di analizzare a fondo la combinazione fra le piante utilizzate.
Prima fra tutte la Primula, protagonista, in questi giorni di fioritura,  della bordura in questione
Tratto da Wikipedia:
”Primula L. è un genere di piante della famiglia delle Primulacee, originario delle zone temperate di Europa, Asia e America.
Il nome deriva dal
latino primus per indicare la precocità di fioritura che avviene subito dopo la scomparsa della neve, quando nei prati comincia a comparire l'erba”
Foto 5
Si tratta in questo caso di una Primula auricola che mi fu regalata qualche anno fa dalla mia amica Laura, che per un periodo ha collaborato qui sul Furighedda gardening.
Lei l’aveva piantata nel perimetro dell’orto, ed essendo una varietà molto vigorosa e di crescita veloce, venne fuori un bel colpo d’occhio!
Io l’ho avuta per anni all’interno di una bordura sotto le rose e non era valorizzata, perché risultava un po’  nascosta.
Ho deciso quindi di darle una collocazione più in evidenza, dapprima in un piccolo angolo del giardino, provando con una piccola parte della pianta madre ed avendo un colore un po’ impegnativo, l’ho  accostata ad una Uncinia rubra rubra e ad un Milium effusum aureum   che, come vedete in foto, inizia appena a riprendersi dopo l’inverno
Foto 8
Foto 9
Foto 11
Foto 10
Convinta di questa fortunata combinazione, ho deciso di trasferire anche il resto della pianta madre nella bordura al centro del giardino, sotto il grande Callistemon, associandola ad uno splendido Carex comans, ancora all’Uncinia rubra rubra ( divisa dall’altra ), un Sedum spectabilis variegato, ad una Oxalis volcanicola, una tappezzante molto interessante e d’effetto
Foto 2
Foto 4
e dove fra poco crescerà un bellissimo Geranium pratense ‘Mrs Kendall Clark’, che vedete qui già spuntato
Foto 6

Le immagini, complici queste giornate cupe e piovose, hanno un aspetto quasi drammatico.
Vedrete però successivamente, la metamorfosi che subirà nel corso della primavera e dell’anno, con fioriture molto più vivaci e prettamente primaverili.

Ma di questo vi parlerò in un prossimo post…….  Occhiolino

Firma post

1 commento

Back to Top