Into the wild - by Tiziana


"C'è un piacere nei boschi senza sentieri,
C'è un'estasi sulla spiaggia desolata,
C'è vita, laddove nessuno s'intromette,
Accanto al mar profondo, e alla musica del suo sciabordare:
Non è ch'io ami di meno l'uomo, ma la Natura di più"
George Gordon Byron

Queste parole, tratte dal film "Into the wild", sono state la colonna sonora della mia giornata “free” di martedì scorso!
Ho un lavoro part time, che mi permette di avere alcuni giorni della settimana quasi o totalmente liberi da impegni.
Lo scorso martedì, un’altra splendida giornata di sole, ho sentito  come un richiamo ed ho deciso di lasciare per un giorno casa e giardino ed immergermi nella natura.

Un’idea che mi balenava nella testa già da tempo, infatti solo alcuni giorni prima ho deciso di fermarmi per guardare meglio delle splendide graminacee che crescono spontanee qui in Sardegna e, specialmente vicino a casa mia, dato che vivo vicino ai margini dei boschi dei Monti Sette Fratelli.

Mi si è presentato davanti uno spettacolo unico! Una distesa incredibile di graminacee color bronzo



Ho cercato di identificarle e credo che si tratti di Schizachyrium scoparium  e ne ho preso alcuni esemplari da inserire nel mio giardino!


Martedì scorso invece, ho avuto la bella idea di fare un pic-nic in riva al mare e, dopo aver acquistato dal mio fruttivendolo di fiducia pane casereccio, pomodorini, formaggio caprino e pecorino e favette,  mi sono diretta verso la costa per cercare il posto giusto dove fermarmi a gustarmi queste prelibatezze!

La spiaggia che ho scelto è quella di “Mari Pintau” ( dal sardo  mare dipinto), chiamata così per l’incredibile colore del mare in estate di questa splendida insenatura, in questo periodo abbellita dalla spettacolare fioritura delle Euphorbie







La brezza marina increspava le onde, ma il sole caldo si sentiva sulla pelle.
Il profumo salmastro si mischiava a quello della macchia mediterranea e delle tamerici in riva al mare.
Ho steso la mia tovaglietta da picnic e gustato i miei piccoli tesori con un senso di privilegio









Ho goduto di ogni istante di quel senso di libertà assoluta, ma poi è arrivato il momento di rientrare, non senza prima fermarmi ad ammirare la bellezza della natura che mi circondava!
Pini marittimi cresciuti sulla sabbia, mandorli selvatici in fiore, le graminacee e gli Asfodeli che iniziano a fiorire erano uno spettacolo unico!







Le graminacee ondeggiavano nel vento in un movimento ipnotico e di pura poesia ed ho girato alcuni video che voglio mostrarvi


Che spettacolo la Natura!
Si resta affascinati  in una ammaliante  ed irresistibile magia e capisci che la primavera non è lontana!

5 commenti

  1. Bellissime foto di paesaggi stupendi. Sei fortunata ad abitare in Sardegna dove è già arrivata la primavera. Buona domenica

    RispondiElimina
  2. C'est une journée ou vous avez un grand privilège d'avoir pas loin de chez vous cette crique rester à l'état sauvage ce qui n'est pas le cas partout même en Sardaigne .
    Un billet poétique ou la nature prends le dessus ,graminées au vent ,les pins parasols j'adore .
    Un beau partage que votre journée avec un pique nique bien alléchant .
    Beau dimanche et bravo pour les vidéos et photos .
    Bisous Tiziana .
    Emmanuelle

    RispondiElimina
  3. La primaveraaa!! Qui no :D Bellissimi gli scoparium, e guarda come sono dritti! Si vede che è il loro terreno ideale! Bello anche il mare, anche se non riesco a farmelo piacere :D Lo so mi odierai per questo!!!

    Ti auguro un ottima Domenica Tiziana!

    RispondiElimina
  4. A settembre saremo in Sardegna, se tutto va bene... chissà che non ci scappi una visitina...

    RispondiElimina
  5. Incantevole! Mai visto la Sardegna, ma con queste immagini viene voglia di essere lì. E non come turista, per una semplice vacanza: essere nata e vissuta lì da sempre, anzi, mi accontenterei di essere una euphorbia che ondeggia di fronte a quel mare

    RispondiElimina

Back to Top