Rose come se piovesse!!! - 3° parte - by tyziana

Terza parte, a grande richiesta, e di questo ringrazio le amiche e gli amici di Facebook a cui ho sottoposto il sondaggio, del post sulle rose del mio giardino.

Come ho sempre sostenuto e scritto, non sono un’esperta in rose.
Anzi, a dire la verità, ancora non riesco a riconoscere le varie classi e varietà, non so quando è meglio potarle e soprattutto COME potarle!
Nonostante questo, però, in giardino le rose sembrano stare davvero bene!

Incredibile vero? Occhiolino

Vi ho già parlato delle rose sulle pergole all'entrata,  ed anche della ‘Mozart’, ibrido di moscata,  di cui avevo già mostrato le prime fioriture.

Continua il suo spettacolo in questi giorni di fine maggio, con vere e proprie cascate di infiorescenze, incantevoli soprattutto all’imbrunire, quando illuminano il giardino con il loro colore acceso in mezzo al verde





Poco più in là, da sotto le fronde di un ciliegio, si affaccia la meravigliosa rosa ‘Complicata’, che contraddice il suo nome perché si tratta di una gallica dalla corolla semplice, i cui fiori possono avere un’apertura di oltre 12 cm.
Fioritura generosa ed abbondante, ha sempre un aspetto sanissimo e glorioso, e, stranamente per una rosa, in piena ombra cresce benissimo!



quando perde i petali, gli stami dorati già preannunciano le future bacche colorate che si avranno in autunno e che decoreranno la pianta.



Nella bordura al sole, sul trespolo di legno, realizzato su mia indicazione dal mio compagno, cresce l’adorabile ‘Cornelia’, una moschata di Pemberton, che dovrebbe crescere in forma arbustiva, ma qui ha “scelto” di fare la sarmentosa ^^


Sul treillage è accompagnata da una cinese ,‘Le Vésuve’,  incantevole rosa dai colori che vanno dal cipria a lievi sfumature di cremisi, a volte sembra quasi una delicata porcellana di Capodimonte.
Ha una fioritura continua e notevole, fogliame scuro e sano e i nuovi germogli hanno rami rosso scuro  che creano contrasti  stupendi su tutto il cespuglio!




Continua.....









Nessun commento

Back to Top