Primavera in giardino 2014–Milis - Intervista ai vivaisti 4°puntata - by tyziana

testata
Dopo una piccola pausa, continuano le interviste ai vivaisti che interverranno alla manifestazione Primavera in Giardino a Milis nel prossimo week end.
Stavolta siamo ad Albenga, in Liguria.
Il vivaio Angelo Paolo Ratto  è  come  uno spicchio di Provenza trasportato in Italia!


E’ famoso per la sua ricca collezione di lavande e rosmarini, oltre che per piante adatte ad un giardino mediterraneo a bassa manutenzione ed esigenze idriche, ottenute da seme o da talea,  seguite con passione e  le cure necessarie, fino alla vendita diretta al cliente.


DSCN9323-002

Coadiuvato dall’aiuto della moglie e dei suoi due ragazzi, Giacomo e Matteo, che fin da piccoli si sono interessati  al vivaio e al contatto col pubblico, il lavoro di Angelo è sempre teso nella ricerca di  piante non usuali, un po’ particolari, e adatte ad un clima sempre  più caratterizzato da  estati lunghe e siccitose.
In special modo  quelle  a foglia grigia  ( vedi appunto lavande, elicrisi e rosmarini, ed un ultima passione per  Cistus.
Importante e’ diventata la collezione delle Lavandula, una tra le prime in Italia.

Nuova cartella (2)
Amo molto il loro modo di allestire lo stand, che ricorda molto lo stile provenzale, dai delicati colori pastello,  sia per vasi che per le fioriture
DSCN3922[8]DSCN95096-001DSCN95065
la cura nei dettagli, con i cartellini fatti a mano in metallo e con i nomi botanici delle piante scritti in corsivo, rendono lo stand delizioso e molto apprezzato alle manifestazioni
DSCN951111
DSCN3926[10]

1)  Com’è nata la tua  passione per il giardinaggio e per questo mestiere? Premetto che il vivaio che conduco ha un motore di buona marca,  mia moglie, che si chiama Monica Dau.
Entrambi proveniamo da famiglie di coltivatori e siamo cresciuti letteralmente con le mani nella terra ( così anche I nostri figli ) e circa 20 anni fa abbiamo provato a camminare con le nostre gambe, ritagliandoci un piccolo spazio, provando a coltivare piante diverse da quelle dei nostri genitori.
La passione  per questo mestiere è cresciuta negli anni insieme alla consapevolezza che si poteva guardare questo mondo con una luce diversa.

2) Perchè specializzarvi in questo genere di piante? Nel nostro caso direi che piante insolite non è un termine calzante.
Cerchiamo  di coltivare ciò che più piace ed è un privilegio tenendo come riferimento comune le basse esigenze idriche.


3) Che vantaggi vi dà partecipare a questo tipo di manifestazioni florovivaistiche itineranti? E’ fondamentale per noi poter far conoscere le nostre piante al di fuori della realtà locale in cui viviamo, le potenzialità che hanno in giardino le piante mediterranee.
In questi anni, partecipare alle mostre – mercato ci ha dato la possibilità di conoscere tantissime persone, di fare amicizie nuove ( anche con i colleghi )   e soprattutto da parte mia, vincere un po’ la timidezza ed il carattere chiuso ed introverso, tipica dei liguri. Winking smile


4) Qual’è la domanda più bizzarra che vi siete sentiti rivolgere da un cliente ad una manifestazione? Oh direi tantissime!  Per fortuna molte le ho dimenticate!

Te ne ricordo una:
parlando con un potenziale cliente, dopo avermi fatto I complimenti per la collezione di lavande, mi chiese se fra tutte le lavande in catalogo ci fosse la più resistente alla pipì del cane!!!!   Open-mouthed smile

DSCN3904[7]-001
f4cfc52ebc60643b0248efa3f2e55647
Vi dò appuntamento a domani con la prossima puntata!
Vi parlerò del vivaio Azienda Agricola Maurizio Feletig, specializzato in alberi,  arbusti e rose da bacca.


Firma post

4 commenti

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Non posso partecipare alle vostre manifestazioni per la distanza che ci separa, ma i tuoi reportage precisi e delicati mi consentono di condividerle. Grazie! Elisabetta Pasanisi

    RispondiElimina
  3. Frühlingshafte Grüße aus Österreich.
    Barbara

    RispondiElimina
  4. Dommage que ce soit si loin :-) baci

    RispondiElimina

Back to Top