La prima aquilegia–by josie

aquilegia viola
Quando ero bambina, devono essersi accorti presto che la memoria non era il mio forte.
Così mi hanno regalato il “memory”..non so se l’avete presente, quel gioco di carte che si disponevano sul tavolo con la figura coperta e man mano che si scoprivano, bisognava abbinare le coppie di figure.
Il problema fu che mi regalarono un memory coi disegni di fiori… (poi uno dice come hai fatto a fissarti così coi fiori.. non è colpa mia, ma di chi mi ha regalato il memory!)
Una di queste carte, questo me lo ricordo bene, rappresentava un’aquilegia viola.. da piccina mi dicevo “Che fiore strano è mai questo che pare abbia le gambine?”

aquilegia bloom
Crescendo poi ho ritrovato le aquilegie quando ho iniziato a coltivare le erbacee perenni.. il mio esordio con loro fu con un’aquilegia giallo-rosso che mi diede Tiziana, credendo fosse di un tono delicato come le sue (vero Titti? ancora oggi ci scambiamo battute sulla famigerata aquilegia..).
Le aquilegie viola sono le prime a fiorire in giardino, accompagnate dalle bianche, che paiono dei veri e propri folletti svolazzanti..
aquilegia bianca aquilegia white rose
Ne ho poi prese altre da qualche giorno ad una mostra (in effetti quando mi devo ricordare la frase che si dice ogni anno a fine maggio “L’anno prossimo…basta mostre!”, la memoria mi zoppica un poco..), bianche sfumate di rosa.. e poi, come resistere a queste che paiono dei bon-bon messi lì per sollevare le giornate un po’ grigie?
aquilegia lilac2  aquilegia mauve


Un tocco di dolcezza non fa mai male..
(disse, dirigendosi verso il barattolo della cioccolata.. il memory dei fioretti saggi secondo me non l’hanno mica inventato…)
E fra qualche giorno ne sbocceranno altre, quest’anno non devo farmi sfuggire i semi!

8 commenti

  1. Delizioso il racconto e le varietà dei colori delicati che hai acquistato!
    Non ti sei più fidata dei miei semi, confessa!! Ahahahahahahah
    Notte!
    Titty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. macchè Titti, molte aquilegie sono nate proprio dai semi che mi avevi dato l'anno scorso.. quella viola della foto in apertura ad esempio...bellissima! Grazie!!

      Elimina
  2. Bonjour Josie ,la mémoire de notre enfance refait surface et d'une fleur qui vous à intrigué vous voilà avec une jolie collections tous plus belles les unes que les autres une fleur magique je trouve de part sa forme et des coloris ont les voudrais toutes.
    Merci pour le partage de vos beautés .
    Emmanuelle

    RispondiElimina
  3. Racconto delicato, a volte i casi della vita ci portano a coltivare passioni incontenibili. Le aquilege per me sono un pò dispettose nascono sempre dove non dovrebbero e se le sposti si offendono e non fioriscono per almeno un anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cri..io invece non corro il rischio che nascano aquilegie dove non dovrebbero...ho delle formiche che si fanno un punto d'onore di raccoglierne tutti i semi, uff! Quest'anno devo stare attenta e raccoglierli in tempo!

      Elimina
  4. Bellissime le aquilegie!L'anno scorso le mie non sono fiorite,vedremo quest'anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del commento Lorenza... dita incrociate per le tue aquilegie! ;-)

      Elimina

Back to Top